fbpx
Seleziona una pagina

Anche là dove lo stato non arriva, i grandi cuori si fanno vedere, è questo il caso di Giulia Fiori, una ragazza toscana che da mesi si muove con altri volontari tra la Toscana e le zone terremotate, portando aiuti per animali umani e animali non umani, aiuti concreti come cibo, coperte, cucce e vestiario invernale, ma anche il calore di un abbraccio e parole di speranza a persone che ne hanno veramente molto bisogno!

Quanti viaggi avete fatto fino ad ora?

“Il primo viaggio è stato fatto il 15 e 16 Ottobre 2016 verso Amatrice, dove abbiamo consegnato 2 quintali di materiale tra crocchette, umido per cani e gatti e coperte, presso il tendone dell’associazione Animalisti Italiani Onlus presidio fisso ad Amatrice sin dalla scossa del 24 agosto 2016. Il materiale è stato raccolto in collaborazione con associazioni, negozi o singoli cittadini. Dopo questo primo viaggio ne abbiamo effettuati altri 8 fino ad oggi, portando materiali essenziali per animali ma anche per tutte le persone colpite da questo disastro. Nei vari viaggi abbiamo toccato Preci, Castelvecchio, Norcia, Camerino, Visso, Accumuli, ecc.. sempre con l’aiuto di nuove persone che oltre al loro tempo, hanno messo a disposizione persino il furgone.”

Com’è la situazione in quelle zone?

“Ad oggi la ricostruzione è lentissima, ci sono moltissime stalle inagibili già da prima che arrivasse la neve. Durante il viaggio di Dicembre abbiamo visto moltissimi animali vaganti, cavalli e mucche denutrite. La Coldiretti di Rieti era piuttosto preoccupata già dai nostri primi viaggi, in quanto non avevano nulla da dare agli allevatori, quindi molti animali sono morti di fame e di freddo. La ricostruzione è lentissima, solo durante l’ultimo viaggio abbiamo visto delle ruspe che spostavano rovine. Tutto è distrutto e la cosa più triste è vedere i terremotati aggirarsi fra quelle che erano le loro case in mezzo alle macerie. Moltissimi i cani vaganti.”

Oltre a questi viaggi cosa avete intenzione di fare?

“Insieme a Claudia Lepori, entrambe volontarie di LIV Toscana, abbiamo creato il Progetto ARCObauLENO, con il quale Montecatini diventerà punto di raccolta permanente a favore delle varie esigenze sul territorio italiano. Progetto ARCObauLENO è un progetto di raccolta annuale diviso in fasi. Raccoglieremo materiale tutto l’anno e spediremo periodicamente a beneficiari diversi, in modo da poter raggiungere più luoghi di bisogno possibile.”

Cosa raccogliete?

“Raccogliamo cibo per cani, gatti, roditori, e qualsiasi altro animale, coperte, maglioni, cappotti easciugamani, traversine, medicinali anche in scadenza, antiparassitari o qualunque materiale possa servire (es guinzagli, pettorine, giocattoli per animali…). La prima raccolta del progetto è quella del 28 Gennaio per Amatrice e i canili del Sud Italia sepolti dalla neve (Puglia e Basilicata)”.

Per maggiori informazioni sul progetto, per aiutare Giulia, Claudia e tutti gli altri volontari e cittadini che stanno dedicando tempo ed energie per paesi, persone e animali in situazione di grave bisogno, potete visitare la pagina fb del progetto ARCObauLENO

Dog with envelope.

SCOPRI LE ULTIME NOVITÀ E PROMOZIONI UNION B.I.O.!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER …RICEVERAI IL 5% DI SCONTO PER IL TUO PROSSIMO ACQUISTO.

0