3 Minuti di Lettura

L’olio di neem è un olio vegetale ottenuto dall’ Azadirachta indica, una pianta appartenente alla famiglia delle Meliacee, diffusa nelle zone tropicali e sub-tropicali di Asia, Africa, America, Medio Oriente, Australia e Oceania. E’ una pianta “sempre verde” che può raggiungere i 25 metri di altezza e può vivere anche 300 anni. Produce piccoli frutti giallastri contenenti uno o più semi da cui viene estratto, per spremitura a freddo, l’olio di neem, ormai conosciuto ed utilizzato in tutto il mondo per le sue numerose proprietà benefiche.

Che proprietà possiede l’olio di neem?

L’ Azadirachta indica è una pianta utilizzata da millenni nella medicina tradizionale ayurvedica.  Il suo olio è eudermico grazie all’alto contenuto di Vitamina E ed acidi grassi essenziali, è un valido antibatterico, antifungino ed antivirale, ottimo cicatrizzante ed antinfiammatorio, ma anche insettifugo ed antiparassitario.

Pappataci e Leishmaniosi

La Leishmaniosi è una malattia causata da un piccolo parassita, la Leishmania infantum, che può causare problemi più o meno gravi nei nostri amici animali, nonché nell’uomo. Questo parassita viene trasmesso attraverso la puntura di insetti ematofagi, i pappataci, a loro volta parassitati dalle forme immature della Leishmania. Evitare la puntura dell’insetto, vuol dire evitare la malattia! La prevenzione è quindi la misura più efficace da mettere in atto per proteggere i nostri amici a 4 zampe.

L’olio di neem può aiutare a prevenire la Leishmaniosi?

Certamente! Esistono infatti numerosi studi scientifici che dimostrano l’efficacia dell’olio di neem come repellente nei confronti dei pappataci, garantendo una barriera efficace contro le punture sgradite. La sua azione insettifuga è valida anche se usato da solo, ma l’efficacia nella repellenza può essere potenziata dall’associazione con altri principi attivi, quali ad esempio la citronella!

Come si usa?

In commercio troviamo varie formule di olio di neem, alcune come monoprincipio, altre come associazione di più piante ad azione sinergica e quindi potenziata! E’ importante scegliere prodotti naturali, meglio su base oleosa perchè ben persistenti, da nebulizzare anche più volte al giorno sul nostro animale, garantendo così una copertura più efficace possibile, soprattutto nelle ore serali quando i pappataci sono più attivi.

Curiosità

Il nome popolare di olio di neem deriva dalla dea Neemari, e gli è stato conferito in India, proprio in onore di questa divinità. In India questa pianta viene utilizzata da molti uccelli per la costruzione dei loro nidi, così da tenere lontani i parassiti sgraditi.

Bibliografia

Sharma VP1, Dhiman RC – Neem oil as a sand fly (Diptera: Psychodidae) repellent.

Albert Kimutai, Moses Ngeiywa, Margaret Mulaa, Peter G. N. Njagi, Johnstone Ingonga, Lydia B. Nyamwamu, Cyprian Ombati, Philip Ngumbi – Repellent effects of the essential oils of Cymbopogon citratus and Tagetes minuta on the sandfly, Phlebotomus duboscqi.

Srinivasan R1, Kalyanasundaram M. – Relative efficacy of DEPA and neem oil for repellent activity against Phlebotomus papatasi, the vector of leishmaniasis.

Dott.ssa Paola Zintu, medico veterinario

Photo: HAMZA BUTTLalithamba,

SCOPRI LE ULTIME NOVITÀ E PROMOZIONI UNION BIO.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RICEVERAI IL 5% DI SCONTO PER IL TUO PROSSIMO ACQUISTO.

Dog with envelope.