5 Minuti di Lettura

Se avete un gatto saprete bene che è nella sua natura essere un esploratore, tanto è vero che avrete notato che non esiste angolo della casa che non conosca e che non abbia utilizzato come giaciglio o nascondiglio. Quante volte lo avete trovato sotto al letto, tra i cuscini del divano, dentro ai cassetti o all’armadio, dietro ad una pianta o ad una tenda, tra i libri o in una scatola trovata in giro per casa? Questo perché è un felino molto curioso e necessita di assecondare la sua indole di scopritore, ma anche perché sente il bisogno di un rifugio dove starsene tranquillo e al sicuro.

E allora perché non costruire per il nostro amico a quattro zampe un’accogliente cuccia riutilizzando risorse già disponibili, facilmente reperibili o che avreste buttato via? Questo porterebbe a molti vantaggi, come al risparmio economico e al sostegno all’ambiente, attraverso il riciclo e atteggiamenti eco solidali, che oltre a portare evidenti benefici al nostro habitat, permetterebbero in certi casi di ricreare per il nostro animale un legame con la natura.
Una ricerca bio ispirata del materiale da utilizzare associata al vostro ingegno, vi aiuteranno a regalare al vostro gatto una comoda cuccia di cui non potrà più fare a meno e che gli creerà uno stato di benessere di cui anche voi sarete contenti.

Vediamo quindi qualche idea per recuperare oggetti inutilizzati e perché no, dedicarsi ad un’attività utile e divertente!

Da monitor a cuccia

Può capitare di ritrovarsi in casa un vecchio monitor del PC, a tubo catodico, perché guasto o perché sostituito da uno più moderno e di non sapere come liberarsene. Ecco allora che, con un po’ di pazienza e accortezza, questo ingombrante oggetto può diventare un’accogliente cuccia per il nostro gatto.
Se siete intraprendenti e pratici, basterà un cacciavite per smontare il monitor e svuotarlo di tutti i componenti interni in modo che ne rimanga solo il telaio che, riempito con un morbido cuscino, prenderà subito le sembianze di un confortevole lettuccio al coperto per il caro amico a quattro zampe.
Se vi sembra tutto troppo complicato, potete trovare dei tutorial in rete che vi aiuteranno nella vostra impresa.

La cuccia-valigia

Se vi dovesse succedere di ritrovarvi tra le mani una vecchia valigia, magari rotta o rovinata, aspettate a gettarla via! Con pochi passaggi potrà trasformarsi in un comodo lettino per il vostro gatto e anche in un originale oggetto d’arredo per la vostra casa. Utilizzando una delle due parti della valigia, infatti, applicando sotto dei supporti nei quattro angoli o anche solo appoggiandola per terra, la cavità riempita con una coperta o un cuscino, diventerà una vera e propria brandina. Trovate uno spazio adatto dove collocarla ed il gioco è fatto e il vostro micio non potrà più farne a meno per il suo sonnellino.

Una cuccia di legno

La vostra passione è tagliare, inchiodare, levigare e verniciare? Ecco allora che la soluzione migliore per creare una cuccia per il vostro gatto è quella di adoperare dei pancali o delle cassette di legno. In base alle vostre necessità e alla vostra fantasia, le idee da realizzare possono essere tante: pratici lettini intagliati, colorati e, mi raccomando, imbottiti – il gatto adora stare sul morbido! – o simpatici ripari, di forme e colori differenti, con delle porticine, a più piani o con delle scalette interne per il suo divertimento.
Naturalmente dipende dallo spazio che avrete a disposizione, ma per chi ha un giardino, potrebbe essere carino costruire per il vostro amico una sua casetta.

La scatola che si trasforma in cuccia

Per tenervi impegnati qualche ora durante il vostro tempo libero o per trascorrere qualche istante piacevole con i vostri bambini, potrebbe essere divertente costruire una cuccia con delle scatole di cartone.
Armatevi quindi di un paio di scatole (o anche di più, in base alle esigenze), di forbici, di nastro adesivo, di colla a caldo e di pennarelli a punta grossa e… date sfogo alla vostra creatività!
Potete erigere una costruzione a più piani collegati tra loro internamente o con più aree unite lateralmente, creare delle porte e delle finestrelle, dare alla struttura la forma di un castello o di una figura particolare o di un percorso giochi, farci disegni e scritte.
Insomma, ci sono davvero possibilità infinite, basta non dimenticarsi di inserire nella cuccia un tappetino o una soffice coperta per la gioia del nostro compagno a quattro zampe.

Igiene della cuccia

Una volta che la cuccia sarà pronta, visto che costituirà uno spazio nel quale il nostro gatto trascorrerà molto tempo, dovremo fare attenzione alla sua igiene. La cuccia, infatti, deve essere sempre mantenuta pulita, per tutelare la salute del nostro micio e di chi abita in casa, attraverso soluzioni sicure per tutti.
Il nostro consiglio è quello di utilizzare “Sterylind”, un igienizzante deodorante pronto all’uso, naturale, che neutralizza i cattivi odori senza coprirli e che sfavorisce la crescita batterica, che diffonderà un gradevole aroma di eucalipto nell’ambiente.

 

Claudia Di Bernardo

Photo credit: giagir 

SCOPRI LE ULTIME NOVITÀ E PROMOZIONI UNION BIO.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER E RICEVERAI IL 5% DI SCONTO PER IL TUO PROSSIMO ACQUISTO.

Dog with envelope.