fbpx
Seleziona una pagina

BLOG: CAVALLO

under-heading

IL NATALE SI AVVICINA… COSA REGALARE A CANI E GATTI

IL NATALE SI AVVICINA… COSA REGALARE A CANI E GATTI

Il Natale è più bello con i nostri amici a quattro zampe! Mancano pochi giorni ed è arrivato il momento di pensare ad un regalo da mettere sotto l’albero anche per loro. Questa è l’occasione giusta per dimostrare gratitudine e affetto ai nostri pelosi che ci donano sempre tanto tanto amore.

Ecco qualche idea …

La cuccia

Cani e gatti si affezionano alla loro “casetta”, ma ogni tanto è giusto sostituirla per prenderne una più confortevole e pratica… con il tempo si troveranno a proprio agio anche nel nuovo giaciglio e anche la nostra casa ne gioverà. Nei negozi specializzati si trovano tantissimi modelli diversi, ma se hai modo e tempo puoi anche costruirne una fai da te… potrebbe essere anche più apprezzata!  Nuove ciotole per cibo e acqua, una copertina o un cuscino possono essere altri perfetti regali di Natale per ammodernare o arricchire gli spazi dove vivono i nostri animali.

Giochi e accessori

Una pallina, un pelouche, un oggetto gommoso, una corda… il Natale è l’occasione giusta per acquistare nuovi giochi al nostro pet e per buttare quelli vecchi e rotti. Anche un tiragraffi per il nostro micio può essere una sorpresa per farlo contento e per evitare che si affili le unghie su sedie e divani!

 

 

 

 

 

 

Avrai tanti accessori come pettorine, guinzagli, collari, spazzole, ma possono rovinarsi. Ecco il momento per trovare qualche opportunità di acquisto per comprare oggetti che vengono usati quotidianamente e che sono funzionali per noi e i nostri animali.

Oltre al microchip, può essere molto utile mettere una targhetta al nostro animale con scritto il suo nome e il nostro contatto telefonico. Ci permetterà di ritrovarlo più facilmente se si dovesse allontanare da casa. Nei negozi fisici e online se ne trovano infinite tipologie, anche da personalizzare e quindi regalare.

Uno snack

Ogni animale ha le sue esigenze e una volta trovato il regime alimentare che lo soddisfa e lo fa stare bene è giusto non modificarlo. Uno snack da usare come fuori pasto, come premio o semplicemente come dimostrazione di affetto, può essere un’idea regalo. Si sa, il cibo fa impazzire qualsiasi animale e se conosci i gusti del tuo, un omaggio così lo renderà felicissimo.

Un prodotto beauty

Tenere un animale pulito, curato e di bell’aspetto significa voler bene a lui e anche a noi stessi. L’igiene è importante per i nostri quattro zampe, ma anche per la nostra famiglia e la nostra casa. L’idea regalo può essere una lozione a secco, uno shampoo, un districante o un lucidante per il pelo, un’essenza profumata, un dentifricio, un detergente per gli occhi, un antiparassitario. Scegliere prodotti naturali, che dopo la loro applicazione ci permettono di coccolare immediatamente il nostro peloso in tutta sicurezza, è un’attenzione per tutti coloro a cui teniamo di più.

Il tuo tempo

Quale miglior regalo per il tuo cane o il tuo gatto? Una passeggiata, tante coccole, momenti di gioco… questi sono i doni che il tuo quattro zampe apprezzerà più di tutti e saranno regali anche per te, che hai deciso di condividere la tua vita con un animale. Il tuo peloso sente quando qualcosa di diverso e speciale sta accadendo, renderlo partecipe al clima natalizio lo farà felice.

Per chi è meno fortunato…

Prendersi cura del nostro animale è importante, ma non dobbiamo mai dimenticarci di chi ha avuto meno fortuna. Se abbiamo vecchie coperte e la possibilità di comprare un po’ di cibo, possiamo portarli ad un canile, gli ospiti a quattro zampe ce ne saranno infinitamente grati. Un piccolo gesto può essere di grande aiuto!

CAVALLO: COME PRENDERSI CURA DEL PIEDE

CAVALLO: COME PRENDERSI CURA DEL PIEDE

I PIEDI DEL CAVALLO

La salute del cavallo dipende anche dalla cura dei piedi che sono una parte molto importante e delicata.
Il piede del cavallo è costituito da una parte interna sensibile e una parte esterna insensibile, ovvero lo zoccolo. Questo a sua volta si compone di tre parti: parete, suola e fettone.
Gli zoccoli non servono solo a camminare, infatti la struttura dei piedi funziona come una macchina ammortizzatrice per attutire i colpi col terreno durante le attività fisiche del cavallo. Anche per questo motivo è sempre bene verificarne le condizioni, che possono influire anche profondamente sulla salute generale dell’animale.

LA SALUTE DELLO ZOCCOLO

Uno zoccolo si può definire sano quando il cavallo lo poggia tranquillamente, senza alcuna esitazione. Alterazioni di forma o colore e la comparsa di segni particolari e soprattutto di movimenti atipici da parte dell’animale, possono essere dei campanelli di allarme da verificare tempestivamente. In questi casi il consulto con un veterinario risulta fondamentale per poter eventualmente risolvere il problema.

COME APPLICARE IL GRASSO

L’uso del grasso per gli zoccoli è indispensabile. Questo prodotto è utile per rendere elastico ed impermeabile lo zoccolo, creare il giusto grado di umidità al suo interno e per proteggerlo da polvere e agenti esterni.
La frequenza di applicazione dipende dallo stato dello zoccolo e dalla stagione: in estate lo zoccolo tende ad essere più duro e il grasso serve a renderlo più elastico; d’inverno è più morbido e necessita di essere impermeabilizzato.
Prima di mettere il grasso bisogna pulire accuratamente il piede e poi procedere utilizzando un pennello.

Scopri con Chiara come si fa… guarda il video!

COME MANTENERE IL PIEDE SANO

La cura del piede del cavallo, che sia da competizione, da lavoro o da compagnia, è fondamentale per la sua salute. Per questo bisogna intervenire sia direttamente sullo zoccolo che indirettamente nel box, assicurandone una continua igiene. È consigliato pulire il box applicando sulle pareti e sulla lettiera un prodotto che mantenga costante il tasso di umidità, evitando così sia problematiche podaliche che respiratorie. Uno zoccolo sano è necessario per garantire il benessere del cavallo.

 

UNION B.I.O. CONSIGLIA

EQUIPROFESSIONAL
Grasso naturale capace di proteggere e nutrire lo zoccolo, riducendo secchezza e desquamazione. Con Burro di Karité dotato di proprietà idratanti, nutritive ed emollienti.

EQUISAN
Soluzione liquida naturale coadiuvante nel trattamento del tarlo del piede e della necrosi del fettone. Facilita il processo di rigenerazione e di ricostruzione della parete dello zoccolo.

EQUIBOX
Detergente igienizzante naturale da utilizzare all’interno del box, su pareti e lettiera. Aiuta a mantenere un costante tasso di umidità e a migliorare il benessere dell’animale. Crea una barriera fisica nei confronti di agenti esterni inquinanti.

Il BLACK FRIDAY di UNION B.I.O.: -30% su tutti i prodotti!

Il BLACK FRIDAY di UNION B.I.O.: -30% su tutti i prodotti!

Il Black Friday di Union B.I.O. dura fino a lunedì 30 novembre!

Acquista dal nostro shop online con lo SCONTO DEL 30% su tutti i prodotti:

 

COME ACQUISTARE

Scegli i prodotti da caricare sul carrello, inserisci il codice sconto UNIONBF30 nella casella rossa e clicca su “Applica codice promozionale

 

 

…inserisci i tuoi dati di spedizione e l’ordine è fatto!

Non è necessaria nessuna registrazione!

Per gli ordini superiori ai €50,00 al netto dello sconto, le spese di spedizioni saranno gratuite, mentre per quelli inferiori ai €50,00 al netto dello sconto saranno di €8,00.

Cosa stai aspettando?

Inizia i tuoi acquisti con lo sconto BLACK FRIDAY!

Approfittane per fare una scorta di prodotti naturali per cani, gatti, cavalli e ambiente e di prodotti a base alcolica per l’igiene e la protezione di mani e superfici.

Spediamo direttamente a casa tua con corriere espresso e puoi pagare in contanti alla consegna, paypal, carta di credito o bonifico bancario.

 

CANI, GATTI E… SMART WORKING: ALCUNI CONSIGLI

CANI, GATTI E… SMART WORKING: ALCUNI CONSIGLI

Avere al nostro fianco un animale domestico durante i momenti di difficoltà può sicuramente portare dei benefici regalandoci spensieratezza e alleviandoci la tensione. Lo smart working per qualcuno è un’abitudine, per altri una novità diventata necessità in questo periodo di emergenza. Nell’immaginario collettivo lo si vede come più agevole e comodo, ma per chi ha degli animali in casa può a volte non essere così semplice.

Può essere anche simpatico e piacevole per il nostro capo o un collega veder passare il nostro gatto davanti alla telecamera del pc durante una video call o vedere accanto a noi il cane accucciato, ma i nostri quattro zampe possono in alcuni casi rappresentare un ostacolo al nostro lavoro perché non comprendono che siamo a casa per lavorare e quindi pretendono attenzioni.

Ecco allora qualche consiglio per gestire al meglio lo smart working con i nostri animali in casa.

AD OGNUNO IL SUO SPAZIO

Scegli un ambiente riservato solo al tuo lavoro, in questo modo eviterai interruzioni da parte del tuo animale che potrebbe pretendere coccole e carezze. Allo stesso modo, dedica una parte della casa solo a lui, dove può accucciarsi, mangiare e giocare. Creare una netta divisione tra la tua e la sua zona stabilirà delle abitudini comportamentali che gli faranno capire quando non è il momento di interagire.

UNA PAUSA PER TE E PER LUI

Durante la giornata può risultare utile pianificare delle pause per dedicare del tempo al tuo peloso.
Una passeggiata, le coccole, la cura del pelo o un po’ di gioco sono attività che faranno bene a te per ridurre lo stress e a lui per non sentirsi solo. Per chi ha un cane, passare qualche minuto all’aria aperta porterà benefici fisici, mentali ed emotivi ad entrambi.

I GIOCHI

Soprattutto se hai un cane, dovresti comprargli dei nuovi accessori per distrarlo. Giocare e mordere oggetti sicuri e adatti a lui, gli farà trascorre del tempo in autonomia, non si annoierà e tu potrai dedicarti al lavoro. Quando ci sono altri membri della famiglia liberi, potresti coinvolgerli per farli giocare con il vostro quattro zampe.

LA ROUTINE

Con lo smart working, le giornate possono essere piene di impegni oppure più tranquille. Alcuni giorni potresti avere molte ore da dedicare al tuo animale domestico, altri per nulla! Questa flessibilità di impegni e di orari potrebbe destabilizzare il tuo quattro zampe. Quello che puoi fare per non confonderlo è cercare di rispettare una certa routine quotidiana, sforzarti di organizzarti piò o meno allo stesso modo ogni giorno con i momenti riservati a lui e di farti vedere sempre tranquillo, anche quando sei molto impegnato e stressato dal lavoro. Ricordati che gli animali percepiscono il nostro stato d’animo…

RESISTI!

Infine, ma non meno importante, uno dei consigli più utili: non cedere sempre alle richieste di attenzione del tuo animale. Quando non hai modo di stare con lui, la cosa da fare è allontanarlo o ignorarlo finché capirà che dovrà dedicarsi ad altro. Lo sappiamo che non è semplice, ma dargli troppa considerazione può creare una situazione ingestibile nel momento in cui non potrai distoglierti dal lavoro; deve comprendere che non può attirare la tua attenzione ogni volta che vuole.

CONCLUSIONI

Ci lamentiamo spesso di non avere abbastanza tempo per il nostro amico peloso e con lo smart working può succedere di avere all’improvviso la possibilità di dedicargliene tanto. Cerchiamo di non incorrere nell’errore di abituarlo ad averci sempre con lui, perché quando torneremo al nostro lavoro fuori casa, potrebbe soffrirne. Dall’altro lato, cerchiamo di approfittare dei benefici del lavoro da casa con il nostro gatto o il nostro cane affianco. In questo periodo difficile per tutti i nostri animali possono essere un’ancora di salvezza.

 

Ph. credit: freepik.com / pixabay.com

Igienizzare gli oggetti che usiamo quotidianamente

Igienizzare gli oggetti che usiamo quotidianamente

Abbiamo imparato tutti che per proteggerci dal contatto con agenti patogeni è fondamentale rispettare determinate regole igieniche e comportamentali. Lavarsi bene e spesso le mani o utilizzare un gel o uno spray a base alcolica e mantenere le distanze di sicurezza dalle altre persone è sicuramente il modo migliore di agire per non incorrere nel rischio di contagio.

Igienizzare con prodotti idroalcolici gli ambienti e gli oggetti con cui abbiamo a che fare ogni giorno e in molteplici occasioni è altrettanto importante. Pulire quotidianamente le aree di lavoro (tavoli, scrivanie, sedie, tastiere, monitor, mouse), le superfici di casa, maniglie e interruttori, è diventato ormai per molti un’abitudine, ma non dobbiamo dimenticarci di tanti altri oggetti con i quali stiamo a stretto contatto, come il cellulare o il tablet, le chiavi, gli occhiali, l’auto, il carrello della spesa. Anche se il rischio di contagio di gravi malattie attraverso questi oggetti è basso, è sempre bene igienizzarli con prodotti che contengano almeno il 70% di alcool.

COME IGIENIZZARE I DISPOSITIVI ELETTRONICI

Cellulari e tablet fanno parte del nostro vivere quotidiano, a casa come al lavoro. Oltre che evitare di farli toccare ad altri, è bene igienizzarli spesso. Come possiamo farlo? Prendiamo un pezzo di carta multiuso o un panno, inumidiamo con una soluzione a base alcolica, procediamo con la pulizia del display, della scocca esterna e dell’eventuale custodia, dopodiché laviamoci le mani.

 

 

COME IGIENIZZARE GLI OCCHIALI

Li indossiamo abitualmente, sia da sole che da vista, stanno a contatto con gli ambienti che frequentiamo nelle nostre varie attività giornaliere e soprattutto con una delle zone più sensibili e delicate del nostro corpo: gli occhi. Igienizzare gli occhiali deve diventare un gesto consueto e bisogna farlo con attenzione anche perché sono oggetti delicati e non poco costosi.

Il primo passo da fare è quello di lavarli con saponi appositi o comunque molto delicati. Dopo possiamo fare un passaggio con un panno imbevuto di soluzione idroalcolica. Come sempre, finita l’operazione, ricordiamoci di lavare le mani.

Se lavoriamo a contatto con il pubblico si consiglia di munirsi di un dispositivo per la protezione degli occhi, come ad esempio una visiera o una barriera in plexiglass, anch’essi da igienizzare frequentemente.

IGIENIZZA TUTTO!

In generale, dopo aver fatto mente locale di tutti gli oggetti che tocchiamo durante la giornata e, senza farla diventare una mania, ma semplicemente una buona abitudine, è bene procedere con l’igienizzazione di tutto ciò che teniamo sempre con noi.

Pensiamo ad anelli, bracciali e ancora, bancomat e carte di credito, chiavi, penne, telecomandi. Portiamo con noi una soluzione idroalcolica e con molta velocità e semplicità rendiamo più sicura la nostra quotidianità! Ci può essere utile anche in macchina, per pulire il volante, il cambio e il cruscotto.

E quando andiamo al supermercato? Pensiamo a quante persone hanno spinto quello stesso carrello! Igienizzare, in particolar modo l’impugnatura ed il sediolino per i bambini, è davvero un’ottima idea… anche perché è stato dimostrato che i carrelli della spesa sono una delle superfici più contaminate, dei veri e propri ricettacoli di pericolosi batteri.  Attenzione quindi a non toccarsi bocca, naso e occhi mentre facciamo la spesa!

 

NON SOLO LE MANI…

Dunque ricordiamoci che per evitare il contatto con virus e batteri è basilare attenersi a norme igieniche e di condotta nel nostro vivere quotidiano.

Soprattutto in questo periodo si parla di igienizzazione delle mani, ma come gesto di prevenzione è importantissima anche l’igienizzazione delle superfici con le quali le nostre mani vengono a contatto continuamente.

 

UNION B.I.O. CONSIGLIA

La nostra linea dedicata all’igiene e alla pulizia comprende sia prodotti per l’igienizzazione delle mani che delle superfici.

  • UB GEL – Gel igienizzante mani a base alcolica (70%), con Lemongrass dalle naturali proprietà purificanti
  • UB SPRAY – Spray igienizzante mani a base alcolica (60%), con Aloe ed Olio di oliva dalle proprietà nutrienti ed emollienti e Bergamotto dalle note proprietà batteriostatiche
  • UB IGIENE – Igienizzante superfici a base alcolica (70%), con Lemongrass che rilascia una gradevole profumazione

Union B.I.O. Srl è un’azienda certificata ISO 9001:2015

Union B.I.O. Srl è un’azienda certificata ISO 9001:2015

Siamo orgogliosi di annunciare che Union B.I.O. Srl ha ottenuto la certificazione ISO 9001:2015 per il sistema di gestione della qualità.

ISO 9001: 2015 è uno standard riconosciuto a livello mondiale, richiesto dalle aziende che vogliono sottoporre a controllo qualità il proprio processo produttivo con un miglioramento continuo e concesso a quelle che soddisfano o superano rigorosi standard internazionali.

La certificazione si basa su diversi principi, tra cui una forte attenzione al cliente e il coinvolgimento di tutto il personale nella gestione aziendale, volto al perfezionamento dei processi produttivi.

Questo risultato, che va ad affiancarsi alla nostra continua vocazione ai valori della natura e degli echi dell’ambiente, rappresenta una conferma dell’incessante impegno dell’intero team di lavoro nel fornire ai clienti prodotti e servizi di qualità.

Il raggiungimento della certificazione ISO 9001:2015 convalida l’adozione da parte di Union B.I.O. di specifici protocolli nel sistema di gestione aziendale che garantiscono un’eccellente offerta di prodotti, nonché miglioramenti continui nel servizio e maggiore efficienza operativa.

CAVALLO IN ESTATE: ecco come prendersene cura

CAVALLO IN ESTATE: ecco come prendersene cura

I cavalli sono animali che richiedono molte attenzioni. Durante la stagione estiva sono particolarmente sensibili ed è quindi importante garantirgli una corretta idratazione e prendersi cura del loro manto, anche per evitare problemi futuri.

 

COME RINFRESCARE IL CAVALLO

Il miglior modo per rinfrescare un cavallo è fargli il bagno! Durante l’estate possiamo tranquillamente incrementarne la frequenza, anche perché è un animale che suda parecchio, sia quando è a riposo che durante il lavoro.

 

Guarda come Katy lava la sua Sunday!

https://www.youtube.com/watch?v=Vge1N6KqyEw&t=12s

 

Il cavallo sfrutta il sudore per abbassare la sua temperatura corporea, ma un’eccessiva sudorazione può portare a sostanziose perdite di sali: è bene chiedere consiglio al veterinario su eventuali integratori da utilizzare.

Assolutamente essenziale è mettere sempre a disposizione acqua fresca e pulita e accertarsi che gli abbeveratoi siano adeguatamente lavati. In estate un cavallo può arrivare a bere anche 30/40 litri di acqua al giorno!

 

IGIENE E PULIZIA

È fondamentale aumentare l’areazione della stalla dove deve esserci un continuo ricircolo dell’aria, anche per percepire meno l’odore delle feci, che con il caldo può essere più intenso. Non dimentichiamoci mai che l’igiene e la pulizia del box contribuiscono al benessere del cavallo.

Anche gli zoccoli del cavallo meritano una particolare attenzione: in estate, il calore generato dalla lettiera, soprattutto se non regolarmente cambiata, può provocare danni. Tenere la lettiera pulita, avere una cura quotidiana dei piedi e garantire almeno un’uscita al giorno dai box, aiutano a mantenere in salute il nostro animale.

 

ALL’ARIA APERTA!

Un’altra cosa da non sottovalutare è la programmazione delle passeggiate: l’esercizio fisico deve essere svolto nelle ore più fresche della giornata, possibilmente in spazi dove ci siano alberi o comunque un po’ di ombra. I cavalli, soprattutto quelli con il manto chiaro, possono riscontrare rossori e irritazioni se trascorrono molto tempo sotto al sole nelle ore più calde.

Per la cura e il benessere del cavallo, è indispensabile evitargli il contatto con agenti esterni che possono causare problematiche anche gravi. Regolarmente e di ritorno da una passeggiata, è importante controllare attentamente il cavallo facendo particolare attenzione a orecchie, occhi, zampe, coda e zone in cui la pelle è più sottile.

L’utilizzo di prodotti naturali, per creare una barriera protettiva, può rappresentare un valido aiuto in preparazione e dopo le attività all’aria aperta. All’interno dei box può invece essere utile installare zanzariere o altre soluzioni che possano ridurre punture e fastidiosi ronzii.

 

L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

Chiunque abbia un cavallo sa bene dell’esistenza di un problema prettamente stagionale che è la D.E.R. (Dermatite estiva recidivante) che appare in primavera, ma si intensifica durante l’estate. È provocata dalla puntura di insetti appartenenti alla famiglia dei culicoidi e i conseguenti sintomi sono forte prurito, perdita di pelo e lesioni sulla cute. Viene detta “recidivante” perché tende a ricomparire ogni anno, quindi il modo migliore per affrontarla è rappresentato da un’attenta prevenzione: rafforzare le difese del cavallo e creare un ambiente sfavorevole ai pericolosi vettori della malattia.

 

Con pochi e semplici accorgimenti e un po’ di attenzione possiamo rendere l’estate ai nostri amici cavalli un momento piacevole, il contatto con loro è un’esperienza magnifica a cui non dobbiamo rinunciare.

Elefantessa incinta morta in India, una nostra riflessione

Elefantessa incinta morta in India, una nostra riflessione

In India, nello stato di Kelara, un’elefantessa è stata uccisa da un ananas pieno di petardi che sono esplosi nella sua bocca. Secondo il racconto di un funzionario forestale, l’animale di 15 anni e incinta di due mesi ha vagato per alcuni giorni prima di morire in un fiume e non ha fatto del male a nessun essere umano e non ha distrutto una sola casa, anche quando correva in preda ad un dolore lancinante per le strade del villaggio. Le autorità indiane hanno riferito che l’incidente è avvenuto il 23 maggio 2020 vicino a terreni agricoli dove altre volte contadini hanno usato questo atroce metodo di imbottire la frutta con i petardi per tenere lontani dai raccolti gli elefanti e altri animali selvatici.

In tutto il mondo, molti artisti hanno omaggiato l’elefantessa con immagini ed illustrazioni.

Questo evento necessita di una critica profonda all’antropocentrismo corrente e alla sua presunta civiltà che lo colloca in maniera gerarchica al disopra di tutto e di tutti gli esseri viventi.

Quella dell’uomo è una mentalità sfruttatrice, materialista, cartesiana, che dimentica il rispetto per la pluralità della vita e perde ogni dignità della propria. Il diritto di “merito alla selezione” è assolutamente abusivo, littorio capace di autorizzare gesti di sterminio come questo della dignitosa elefantessa portatrice di vita!

In tutto il mondo, molti artisti hanno omaggiato l’elefantessa con immagini ed illustrazioni.

L’uomo giustifica questi abomini per proteggere ciò che considera suo, come uno spazio territoriale o una coltura agricola, ma soprattutto giustifica i mezzi che utilizza che provocano terribili sofferenze a tanti esseri senzienti, considerando i propri bisogni più importanti di ogni altra vita. Questo è un pensiero egemone che evidenzia fino a che punto è male utilizzata la capacità cognitiva umana e quanto sia grande il suo disprezzo per la vita che non gli somiglia.

La scrittura ed il linguaggio alfabetico sono per un malsano pensiero comune il solco che ci divide e distingue dalla natura e dagli animali e ci autorizza a pensarci gli unici senzienti in dovere di controllare e sfruttare ogni forma di vita e di risorsa. La scienza, ma anche l’evidenza, ci hanno invece dimostrato che gli animali, così come le piante, sono in grado di capire, gioire, amare, adottare strategie, soffrire, proteggere la vita e che questo confine non esiste ed è arbitrario e strategico.

Il senso della proprietà e del possesso sfregia il delicato equilibrio dell’ecosistema che non ha eletto l’uomo come unico proprietario. Siamo tutti legati a questa evoluzione dinamica e dovremmo essere anelli di una catena desiderante del bene comune.

In tutto il mondo, molti artisti hanno omaggiato l’elefantessa con immagini ed illustrazioni.

Grazie dolcissima elefantessa, per molti di noi la tua morte non è stata inutile, ma ci ha insegnato ad amare ancora di più e a domandarci ancora una volta chi siamo noi e che posto vogliamo avere in questo ecosistema.

Union B.I.O.

 

ph. di copertina: Pixabay 

I coronavirus, una famiglia di virus che tutti gli animali conoscono da tempo

I coronavirus, una famiglia di virus che tutti gli animali conoscono da tempo

I coronavirus sono un’ampia famiglia di virus (CoV), così chiamati per le caratteristiche punte a forma di corona che rivestono la loro superficie. Essi, come molti altri virus, popolano comunemente tantissime specie animali, sia quelle considerate di interesse zootecnico, che quelle domestiche e selvatiche… insomma tutti gli animali o quasi, conoscono da vicino la famiglia dei coronavirus.

Essi non sono tutti uguali, e si possono dividere in quattro differenti generi (alfa, beta, gamma e delta) che a loro volta contengono molti virus responsabili di patologie anche differenti tra loro, sia nell’uomo che negli altri animali.

Alcuni di essi, alfa e beta, sono frequentemente diffusi nell’uomo in tutto il mondo, e sono causa di infezioni respiratorie lievi e moderate, come il raffreddore. Altri invece sono responsabili di forme più gravi come la Mers e la Sars. In tutti i generi troviamo comunque virus che comunemente si riscontrano in animali che ben conosciamo, come bovini, cavalli, suini, topi, ricci, pipistrelli, tacchini, cani, gatti e molti altri.

Scopriamo insieme i coronavirus di alcuni animali

Suini
Dai suini sono stati isolati ben cinque ceppi di coronavirus che possono interessare l’apparato gastroenterico, respiratorio e nervoso. Possono causare forme lievi come blande enteriti e sindromi respiratorie, ma anche forme molto gravi di encefalomielite. Molti individui risultano comunque asintomatici.

Bovini
Il coronavirus bovino è responsabile di forme gastrointestinali abbastanza severe nei cuccioli, e forme respiratorie da lievi a gravi per lo più negli adulti. Sembra che il virus del raffreddore sia stato trasmesso proprio dal bovino all’uomo.

Volatili
Nei volatili sono stati isolati diversi coronavirus, ma uno di essi, responsabile della Bronchite Infettiva Aviare, sembra essere il più grave e può aggredire sia l’apparato respiratorio, che il rene e l’apparato riproduttivo. Si è anche evidenziato che l’eventuale vaccinazione, essendo i gammacoronavirus molto mutevoli, può favorire la genesi di nuove varianti per ricombinazione del virus selvaggio con quello vaccinale o per pressione immunitaria selettiva.

Pipistrelli
I chirotteri sono il secondo gruppo di mammiferi più numeroso sul pianeta, rappresentando circa il 20% di tutte le specie conosciute, infatti ad oggi conosciamo più di mille specie diverse di pipistrelli. Questi mammiferi sono molto studiati perché ospitano numerosi virus e tra questi anche diversi generi di coronavirus, anche se sembra che molti di questi virus non riescano a saltare dai pipistrelli direttamente all’uomo e abbiano bisogno di un ospite intermedio.

Cane
Nel cane sono stati isolati due coronavirus differenti, uno che determina una lieve sintomatologia intestinale, con patologia spesso asintomatica, mentre un altro con tropismo respiratorio, che si pensa derivi dal coronavirus bovino responsabile del raffreddore nell’uomo.

Gatto
Nel gatto è conosciuta ormai da anni una forma grave di malattia causata da un coronavirus, nota col nome di Peritonite Infettiva Felina o FIP. A cose normali il coronavirus si trova nell’intestino dell’animale senza causare alcun sintomo, ma, in alcuni casi, esso può mutare e aggredire altri organi generando la patologia, causata dall’eccessiva risposta immunitaria.

 

I coronavirus sono Zoonosi?

Le zoonosi sono malattie trasmesse dagli animali all’uomo, direttamente o indirettamente, e quindi sia attraverso il contatto uomo-animale che, ad esempio, attraverso l’ingestione di alimenti animali. Sembra che il 30-50% di tutte le malattie che interessano l’uomo, sia rappresentato proprio da zoonosi, e che il 75% delle nuove patologie che ha colpito l’uomo negli ultimi 10 anni, siano zoonosi causate quindi dal contatto con animali o con prodotti di origine animale, come nel caso degli ultimi coronavirus che abbiamo incontrato.

Cosa possiamo fare quindi?

I coronavirus, come molti altri virus, sono comunemente presenti in natura e negli organismi viventi, e se è vero che alcuni di essi possono essere molto pericolosi, è anche vero che con molti di essi conviviamo ormai da tempo. Ad oggi l’unica certezza che abbiamo è, che per vivere meglio ed essere meno esposti a rischi zoonotici, dobbiamo vivere in un mondo sano e preservare la natura in ogni sua forma. Infatti se è vero che da sempre l’uomo ha vissuto a stretto contatto con animali e natura, è altrettanto vero che negli ultimi decenni purtroppo, ha perso di vista l’importanza della natura in quanto entità da tutelare. Per proteggerla e farne capire l’importanza, in Equador e Bolivia, la Pacha mama è entrata di diritto nella costituzione, mentre in altri paesi le è stata attribuita una personalità giuridica. Come ridurre quindi i rischi di nuove emergenze? Sicuramente riducendo o interrompendo tutte le pratiche che causano grave inquinamento, come ad esempio l’allevamento e l’agricoltura intensivi, l’uso di sostanze nocive come diserbanti e insetticidi chimici, la produzione di rifiuti indifferenziati e non biodegradabili. Bisognerebbe poi lasciare la fauna selvatica libera nel proprio habitat e tutelare questo habitat invece di distruggerlo per far spazio ad agricoltura ed allevamenti intensivi, evitando così la migrazione di animali selvatici verso zone antropizzate a causa della distruzione di territorio.

Di pianeta ne esiste uno solo e la cosa importante e fondamentale è convivere con esso e in esso, rispettando questa entità che ci accoglie e chi, come alberi, piante, mammiferi, insetti, uccelli, contribuiscono alla nostra sopravvivenza, perché parte integrante del nostro ecosistema, in cui, la distruzione di una sola pedina, può causare danni irreparabili per tutte quelle che rimangono.

La Natura non è un posto da visitare ma il sentirsi a casa. Gary Snyder

 

 

 

Dott.ssa Paola Zintu, medico veterinario

 

ph. freepick

 

La pulizia dei nostri animali durante l’emergenza coronavirus: consigli utili

La pulizia dei nostri animali durante l’emergenza coronavirus: consigli utili

La pelle dei nostri amici a quattro zampe è rivestita da un film idro-lipidico ricco di sebo e lipidi epidermici, in grado di mantenere la pelle elastica e di difenderla dall’aggressione di patogeni esterni. Possiamo quindi affermare che la prima difesa del nostro animale dal mondo esterno è proprio una pelle sana. Bagni troppo frequenti e prodotti aggressivi utilizzati troppo spesso, potrebbero contribuire alla rimozione di questo strato protettivo, determinando un’eccessiva secchezza cutanea e rendendo la pelle più facilmente attaccabile dai patogeni e da altri fattori esterni.

Come devo comportarmi col cane in questo periodo?

I cani hanno sicuramente bisogno di uscire, di fare passeggiate e di essere sereni anche in questa situazione difficile che stiamo vivendo. Per questi motivi si consiglia di gestire l’animale in modo simile a come si è sempre gestito, anche se le passeggiate saranno più brevi e vicino casa, evitando di trasmettere anche ai nostri pets ansia e paura.

Come posso pulire il cane?

Sicuramente, in questo periodo, vogliamo prestare più attenzione all’igiene del nostro animale, ma è importante evitare di esagerare nella pulizia e, soprattutto, è fondamentale differenziare l’igiene in base ai fattori di rischio a cui può essere esposto l’animale.

Se infatti è vero che il virus può sopravvivere alcune ore nell’ambiente che ci circonda, è anche altamente improbabile che gli animali possano incontrarlo durante una semplice passeggiata sotto casa, che esso possa stazionare su di loro, e che, toccandoli o facendoli rientrare in casa, noi possiamo contrarre il virus da loro. Per cui, se il nostro animale viene portato a passeggiare nel parco o sotto casa, i fattori di rischio sono praticamente nulli, ed è consigliabile effettuare una corretta igiene attraverso l’uso di prodotti non aggressivi, come lozioni a secco specifiche, o altri prodotti delicati.

Se invece l’animale è esposto a situazioni di rischio, come può accadere ad esempio per gli animali da pet therapy che entrano in ospedale e stanno a stretto contatto con personale medico o pazienti, allora può essere applicata un’igiene più accurata che può prevedere l’utilizzo di shampoo delicati, oppure di prodotti igienizzanti specifici per i nostri pets, preferibilmente a base naturale. Tra i prodotti igienizzanti a base naturale, possiamo trovare in commercio spray base di argento colloidale o lozioni a base di principi attivi vegetali. Si sconsiglia altamente l’utilizzo di prodotti chimici per l’ambiente sulla pelle dei nostri pets, anche se diluiti, perché possono irritare la cute e causare altre problematiche gravi come dermatiti e vere e proprie infezioni.

E in casa cosa posso fare?

La casa, vivendola oggi più che mai prima, deve essere il nostro e il loro tempio, e per questo motivo dovremmo sicuramente tenerla pulita, ma renderla anche più confortevole che mai. È quindi molto importante spolverare spesso e fare pulizia anche in quegli angoli che dimentichiamo e a cui ci rivolgiamo ogni giorno dicendo “via, domani ci penso“. Possiamo così togliere il superfluo lasciandolo andare se non ne abbiamo più bisogno, guadagnando spazio vitale per noi e i nostri animali a quattro zampe. Possiamo poi utilizzare per la pulizia quotidiana della casa, prodotti naturali che non irritano il nostro apparato respiratorio, già messo a dura prova da una situazione quotidiana di inquinamento ambientale e fattori di rischio vari. Se poi vogliamo aggiungere un tocco di brio, possiamo eventualmente utilizzare con cautela dei diffusori di essenze naturali rilassanti come mandarino e lavanda, oppure usare resine naturali come quella di Boswellia per esempio, incenso citato nei testi sacri della Bibbia e del Corano per effettuare riti sacri e fumigazione, proprio per le sue proprietà purificanti ed antibatteriche, nonché antinfiammatorio e rilassante di mente e corpo secondo la filosofia aromaterapica.

Dott.ssa Paola Zintu, medico veterinario

 

I consigli di Union B.I.O.

In questo periodo delicato, Union B.I.O. vi consiglia una serie di prodotti che possono rispondere alle esigenze di pulizia dei nostri animali, senza incidere sullo stato di salute della loro pelle.

Detergif dog è una lozione indicata per la pulizia quotidiana del nostro cane. Non danneggia il film lipidico cutaneo e contiene calendula, nota per le sue proprietà igienizzanti e lenitive.

 

Cannabis wash è uno shampoo delicato che grazie alla canapa non irrita e può essere utilizzato anche per lavaggi frequenti.

 

Sterylwash è un detergente concentrato con sostanze ad azione igienizzante da usare in casa per la pulizia quotidiana di tutte le superfici.

 

Sterylind è uno spray idoneo per la cuccia, la macchina e per ogni superficie su cui staziona il nostro animale.

 

 

 

 

L’igiene degli spazi condivisi

L’igiene degli spazi condivisi

L’igiene non è un argomento!

Questo significa che è fondamentale parlarne e applicarne le regole non soltanto nei periodi di emergenza o in caso di epidemie.

Queste regole non valgono soltanto per noi, ma anche per la nostra casa e per i nostri amici a quattro zampe, cani e gatti che fanno parte delle nostre famiglie e verso i quali dobbiamo avere le attenzioni che abbiamo verso noi stessi.

 

STERYLWASH

Detergente igienizzante concentrato per superfici.

Utile per lavare ed igienizzare tutte le superfici e tutti i tipi di pavimento inclusi i parquet.

Può essere usato anche in lavatrice.

Disponibile in tre profumazioni:
– Geranio e citronella
– Albero del tè e lavanda
– Origano ed eucalipto

 


STERYLIND

Detergente con sostanze ad azione igienizzante.

Ideale per tutti gli ambienti dove vivono gli animali, cucce, divani, tappeti, trasportini, tappezzeria dell’auto, attrezzatura da toelettatura, ecc.

Non necessita di risciacquo.

Gradevolmente profumato.

 

 

UB.XIL

Spray detergente 100% minerale (soluzione acquosa a base di sali) con sostanze ad azione igienizzante.

Utile per un’igiene immediata delle superfici: in casa, nei grandi spazi, per i tuoi animali.

Non necessita di risciacquo ed elimina i resti di allergeni e i cattivi odori.

 

 

 

 

L’IGIENE NON È UN ARGOMENTO!

L’IGIENE NON È UN ARGOMENTO!

MISURE IGIENICHE DI PREVENZIONE

 

L’igiene non è un argomento! Questo significa che è fondamentale parlarne e applicarne le regole non soltanto nei periodi di emergenza o in caso di epidemie.

Queste regole non valgono soltanto per noi, ma anche per i nostri amici a quattro zampe, cani e gatti che fanno parte delle nostre famiglie e verso i quali dobbiamo avere le attenzioni che abbiamo verso noi stessi.

zampe cane

Malattie e virus vengono trasmessi per via aerea, attraverso il contatto oppure per ingestione di bevande o alimenti contaminati. Per questo motivo adottare delle misure igieniche di prevenzione è molto importante per tutti noi.

Spesso ci allarmiamo di fronte a focolai di malattie infettive, e cerchiamo delle soluzioni “complicate” per prevenire il contagio. In realtà, esistono delle misure di prevenzione che erroneamente consideriamo banali, ma che sono indispensabili al fine di ridurre la disseminazione delle malattie.

Dato che non sempre sono disponibili dei farmaci efficaci per combattere le infezioni, non è sbagliato fare affidamento al detto “prevenire è meglio che curare”.

Ecco degli accorgimenti da adottare per evitare di contrarre microbi, ma anche per impedirne la disseminazione se infetti:

  1. Lavarsi spesso le mani: lavale ogni volta che vai in bagno, che cambi un pannolino, che starnutisci o soffi il naso e quando entri in contatto con i fluidi corporei di un’altra persona. Lavale anche prima e dopo avere maneggiato il cibo. Per igienizzarle con cura usa acqua calda e sapone, bagnale fino ai polsi e strofinale almeno per 20 secondi o anche di più. Se non hai a disposizione acqua e sapone, usa un disinfettante senza risciacquo e strofinalo dalle punte delle dita fino ai polsi, in modo da uccidere i microrganismi.
  2. Evitare il contatto con persone che presentano infezioni.
  3. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani se non successivamente al lavaggio. Le persone tendono a toccarsi la faccia con una certa frequenza durante tutto il giorno, ma è proprio questo il modo in cui i germi passano dalle mani all’interno del nostro corpo. La pelle intatta non permette agli agenti patogeni di entrare nel sistema sanguigno, ma gli occhi e le mucose di naso e bocca sono permeabili.
  4. Coprire naso e bocca se si tossisce o starnutisce, con il gomito e non con la mano.
  5. Non assumere farmaci antivirali o antibiotici se non prescritti dal medico.
  6. Igienizzare gli ambienti con prodotti che evitino la resistenza dei microrganismi con le sostanze chimiche. Quindi quali usare? Sarebbe opportuno utilizzare sostanze chimiche diverse a rotazione, oppure disinfettanti a base di sostanze naturali.
  7. Rimani a casa se sei ammalato. In questo modo potrai evitare che altre persone si infettino.
  8. Durante e dopo la passeggiata con il tuo cane, igienizza le mani utilizzando appositi prodotti o lavandole abbondantemente.

 

Queste misure rappresentano l’intervento preventivo di prima scelta e sono pratiche riconosciute anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), come le più efficaci per il controllo della diffusione di virus e malattie infettive.

Ricordiamoci che una corretta igiene è determinante per la salute e il benessere di tutti!

 

La comunità scientifica dell’Istituto di Analisi e Ricerche Labor Chimica

In scuderia con Chiara e Katy: come utilizzare i prodotti Union B.I.O.

In scuderia con Chiara e Katy: come utilizzare i prodotti Union B.I.O.

Abbiamo conosciuto Chiara e Katy a Fieracavalli Verona 2019. Ci hanno raccontato della loro passione per l’equitazione e del loro smisurato amore per le loro cavalle, Grace Kelly e Sunday.

Hanno provato i nostri prodotti naturali e nei loro video ci parlano di come li usano e ci portano in scuderia per farci vedere da vicino la loro applicazione.

Potete seguirle sulle loro pagine Instagram @thebuckskinpony e @equestriankaty e sui loro canali Youtube Chiara Manfredini e Equestrian katy.

Buona visione!

 

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=kc9xhvDoXIU&t=1s

 

I prodotti utilizzati da Chiara e Katy sono:

EQUITRAUMA: gel sollievo immediato naturale all’Arnica

ARNICA

EQUIPROFESSIONAL: grasso naturale per lo zoccolo

 

 

 

 

EQUILUX: gel naturale per coda e criniera

Gel per coda e criniera del cavallo

EQUIDERMA: lozione cute naturale ­­

 

 

 

 

STERYLIXsport: detergente con sostanze naturali ad azione igienizzante per attrezzature e accessori equestri

 

 

 

 

STERYLIX: l’igiene naturale nello sport

STERYLIX: l’igiene naturale nello sport

Gli ambienti sportivi e le attrezzature che vengono usate per allenarsi sono terreno fertile per gli agenti inquinanti.
Igienizzarli regolarmente prima e dopo l’utilizzo riduce il rischio di contatto.

STERYLIX è un valido aiuto per detergere in modo naturale attrezzature tecniche, arredamenti e spogliatoi di impianti sportivi (palestre, centri fitness, piscine, ecc.), tappetini, accessori per equitazione, ecc.

Per il benessere del cavallo e del cavaliere è indispensabile igienizzare kit di pulizia, briglie, sella e sottosella, redini, capi di abbigliamento, stivali, guanti, casco, ecc.

STERYLIX è presente in due formulazioni diverse, Eucalipto & Origano e Cannabis & Tabacco, e rilascia una gradevole e duratura profumazione sulle superfici e nell’ambiente.

  • È un detergente con sostanze naturali ad azione igienizzante
  • È pronto uso, si può nebulizzare direttamente sulle superfici o distribuire con un panno e non è necessario risciacquare.
  • Ideale per tutti gli ambienti e le attrezzature utilizzate in ambito sportivo
  • Neutralizza i cattivi odori e rilascia una prolungata profumazione
  • Non usura i materiali
  • Non macchia
  • Non contiene alcol

Acquista subito STERYLIX!

Guarda il video e scopri come utilizzare STERYLIX!

 

https://www.youtube.com/watch?v=kc9xhvDoXIU&fbclid=IwAR32BIGXqrTymjbiCD3Fe0U4nDgOwpi5bHkOftNiBunSGgC2UjO7HAwQ0dk

 

UNION B.I.O. a FIERACAVALLI 2019

UNION B.I.O. a FIERACAVALLI 2019

Dal 7 al 10 novembre saremo a Fieracavalli, l’esposizione fieristica dedicata ai cavalli e all’equitazione che si svolge ogni anno a Verona dal 1898.

Da oltre un secolo è la manifestazione di riferimento nel panorama equestre internazionale: 751 espositori da 25 paesi, 128.644 mq di superficie, 160.758 visitatori da tutto il mondo, più di 3000 cavalli e oltre 200 iniziative tra spettacoli, concorsi e convegni.

Noi di UNION B.I.O. ti aspettiamo al Padiglione 6Stand B9 con i nostri prodotti naturali!

TRAUMAplus: il gel all’arnica nel  nuovo formato da 250mL

TRAUMAplus: il gel all’arnica nel nuovo formato da 250mL

TRAUMAplus, il gel sollievo immediato con Arnica e Artiglio del diavolo, utile nel trattamento post-trauma per muscoli, tendini ed articolazioni, è adesso disponibile nel NUOVO FORMATO DA 250 mL.

Come noi, anche gli animali possono soffrire di dolori muscolari e tendinei, subire delle battiture o dei traumi e sviluppare edemi ed ematomi.

In risposta a queste problematiche o in caso di intensa attività fisica dei nostri cavalli, è stato formulato TRAUMAplus.

  • Prontamente attivo su edemi ed ematomi
  • Utile anche in caso di dolori reumatici ed artritici
  • Consente l’utilizzo per lunghi periodi
  • Di facile utilizzo e sicuro
  • Utile per cavalli anziani, da trekking, per ippoterapia e ogni qualvolta si voglia dare sollievo al cavallo

L’Arnica montana è una pianta che appartiene alla famiglia delle Asteraceae, cresce nei prati di alta montagna e i suoi fiori, di colore giallo-arancio, sbocciano durante l’estate. Fin dall’antichità è conosciuta per le sue proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche e antisettiche, utili nel trattamento di dolori muscolari, traumi ed infiammazioni.

Arnica Montana

L’Artiglio del diavolo è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Pedaliacee. Il suo nome bizzarro, che riporta alla mente qualcosa di ostile, deriva dalla forma dei suoi frutti, duri e ricoperti di “artigli”, che spesso rappresentano un pericolo, e sono quindi considerati “diabolici”, per molti animali che possono rimanervi impigliati. I suoi fiori sono di colore rosso-violetto. Le sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie sono contenute nei principi attivi (harpagosidi) presenti nelle radici laterali secondarie della pianta, impiegata ormai da secoli nella medicina tradizionale di molti popoli, a partire da quelli sud africani.
La presenza di questo prezioso elemento naturale, rende TRAUMAplus un gel doping e quindi non adatto in caso di gare.

Artiglio del Diavolo

Scopri il nuovo formato di TRAUMAplus da 250 mL, pratico e di facile utilizzo, clicca qui!

UNION B.I.O.  fa parte della  Italian Chamber of Commerce for the UK

UNION B.I.O. fa parte della Italian Chamber of Commerce for the UK

Da oggi UNION B.I.O. fa parte dell’Italian Chamber of Commerce for the UK (Camera di Commercio italiana nel Regno Unito).

L’ultracentenaria attività della Camera ha favorito numerose relazioni economico-commerciali bilaterali tra il nostro paese e il Regno Unito.

Per noi di UNION B.I.O. è un privilegio essere membri di questo ente che è da sempre al passo con i tempi e ci permetterà di proporci con i nostri prodotti naturali e di misurarci anche con il mercato inglese, da sempre dinamico e all’avanguardia.

Fonte: Facebook
L’Artiglio del Diavolo… veste UNION B.I.O.!

L’Artiglio del Diavolo… veste UNION B.I.O.!

Un ottimo rimedio in caso di dolori reumatici, artrosi, infiammazioni tendinee, dolori cervicali, mal di schiena e dolori muscolari di vario genere è senza dubbio l’Artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens).

Questo prezioso elemento che ci regala la natura è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Pedaliacee. Il suo nome bizzarro, che riporta alla mente qualcosa di ostile, deriva dalla presenza di spine uncinate, dure e simili ad “artigli”, che spesso rappresentano un pericolo, e sono quindi considerati “diabolici” per molti animali che possono rimanervi impigliati. I suoi fiori sono di colore rosso-violetto.

Le sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie sono contenute nei principi attivi (harpagosidi) presenti nelle radici laterali secondarie della pianta, impiegata ormai da secoli nella medicina tradizionale di molti popoli, a partire da quelli sud africani.

Per ottenere degli effetti benefici ancor più consistenti, l’abbinamento ideale è quello con un altro antinfiammatorio naturale, l’Arnica. Si tratta di una pianta appartenente alla famiglia delle Asteraceae, dall’aspetto di piccole erbacee annuali o perenni dalla tipica infiorescenza a margherita.

Come noi, anche gli animali possono soffrire di dolori muscolari e tendinei, subire delle sobbattiture o dei traumi e sviluppare edemi ed ematomi. In risposta a queste problematiche o in caso di intensa attività fisica dei nostri cavalli, lo staff scientifico di UNION B.I.O. ha dato vita a due formulazioni: TRAUMAplus e SPRINTplus.

Ricchi di estratti naturali sinergici, potenziati dalla nostra MATRICE U.B.® (marchio registrato, estratto acquoso di Olea europaea, fitocomplesso attivo polivalente), sono rafforzati rispetto ai già consolidati Equitrauma e Equisprint con l’Artiglio del diavolo, che gli conferisce un ulteriore effetto benefico in termini di proprietà analgesiche e antinfiammatorie.

TRAUMAplus

Gel sollievo immediato, a base di Arnica Montana e Artiglio del diavolo. La presenza di quest’ultimo lo rende doping e quindi non adatto in caso di gare. Utile per cavalli anziani, da trekking, per ippoterapia e ogni qualvolta si voglia dare sollievo al cavallo

 

 

 

 

SPRINTplus

Gel effetto calore con Capsico e Artiglio del diavolo. La presenza di quest’ultimo lo rende doping e quindi non adatto in caso di gare. Utile per cavalli anziani, con dolori cronici artritici e reumatici.

 

BLACK FRIDAY 2018 – UNION B.I.O.: indicazioni per l’uso

BLACK FRIDAY 2018 – UNION B.I.O.: indicazioni per l’uso

 

Ecco qualche consiglio utile per procedere con l’ordine dei nostri prodotti in occasione del Black Friday.

Dal 23 al 26 novembre sarà possibile usufruire di uno SCONTO DEL 30% sugli ordini online.

COME ACQUISTARE

Per procedere con l’ordine, se non si è già registrati, bisogna:

  • registrarsi su www.unionbio.it (clicca QUI)
  • scegliere i prodotti da acquistare
  • entrare nella schermata del carrello
  • inserire il codice promozionale BLACKFRIDAY18
  • procedere con il pagamento

 

Gli sconti “primo ordine”, “newsletter”, “compleanno”, promozioni, ecc. non saranno attivi (resteranno comunque validi per un prossimo ordine).

Per gli ordini superiori ai €50,00 al netto dello sconto, le spese di spedizioni saranno gratuite, mentre per quelli inferiori ai €50,00 al netto dello sconto saranno di €8,00.

Cosa stai aspettando?

Inizia i tuoi acquisti dei prodotti naturali UNION B.I.O. con lo sconto BLACK FRIDAY!

 

 

 

 

 

Panace di Mentegazza, la pianta velenosa che causa ustioni

Panace di Mentegazza, la pianta velenosa che causa ustioni

Ad un primo sguardo, le piante sembrano tutte innocue, ma è importante sapere che ce ne sono alcune altamente pericolose, sia per l’uomo che per gli animali, se vengono anche solo sfiorate.

Di piante velenose se ne trovano in abbondanza anche in Italia e possono essere presenti addirittura nei parchi o nei nostri giardini. Visto che sono perfino in grado di mettere a repentaglio una vita, è molto importante saperle riconoscere per tenersene alla larga prendendo le dovute precauzioni.

Una di queste è la panace di Mantegazza o di Mantegazzi o panace gigante (Heracleum mantegazzianum) il cui nome fu un omaggio dei botanici Emile Levier e Stephane Sommier al loro amico antropologo Paolo Mantegazza.

Questa pianta erbacea, della famiglia delle ombrellifere e originaria del Caucaso che arrivò fino in Europa alla fine del 19° secolo a scopo ornamentale, è una specie molto invasiva. Ha le foglie di grandi dimensioni e profondamente divise – che spesso privano altre piante della luce solare impedendogli di crescere -, grandi infiorescenze di colore bianco e può superare anche i 3 metri di altezza. Cresce soprattutto nelle zone dove sono presenti corsi d’acqua, nei prati e nei terreni incolti.

La panace non va assolutamente toccata! Infatti, anche soltanto sfiorarla, causa delle gravi infiammazioni della pelle, come se fossero delle ustioni, con lesioni bollose e il rischio di cicatrici permanenti. Il contatto della sua linfa con gli occhi può anche portare alla cecità.

Queste pesantissime reazioni sono dovute al fatto che questa pianta contiene una sostanza chiamata furocumarin che, alla luce solare, provoca infiammazioni cutanee e vesciche: penetrando nel nucleo delle cellule epiteliali, si lega al Dna e le uccide.

Anche l’eliminazione di questa pianta deve avvenire in modo sicuro, indossando particolari protezioni. È proprio per questo motivo che, se mai vi dovesse capitare di avvistare una panace di Mantegazza, la cosa giusta da fare sarebbe quella di avvisare il Comune di competenza della zona e, se avvenisse sfortunatamente un contatto, di recarsi immediatamente ad un Pronto Soccorso.

NEWS

under-heading

IL NATALE SI AVVICINA… COSA REGALARE A CANI E GATTI

Il Natale è più bello con i nostri amici a quattro zampe! Mancano pochi giorni ed è arrivato il momento di pensare ad un regalo da mettere sotto l’albero anche per loro. Questa è l’occasione giusta per dimostrare gratitudine e affetto ai nostri pelosi che ci donano sempre tanto tanto amore. Ecco qualche idea … La cuccia Cani e gatti si affezionano alla loro “casetta”, ma ogni tanto è giusto sostituirla per prenderne una più confortevole e pratica… con il …read more →

CAVALLO: COME PRENDERSI CURA DEL PIEDE

I PIEDI DEL CAVALLO La salute del cavallo dipende anche dalla cura dei piedi che sono una parte molto importante e delicata. Il piede del cavallo è costituito da una parte interna sensibile e una parte esterna insensibile, ovvero lo zoccolo. Questo a sua volta si compone di tre parti: parete, suola e fettone. Gli zoccoli non servono solo a camminare, infatti la struttura dei piedi funziona come una macchina ammortizzatrice per attutire i colpi col terreno durante le attività …read more →

Il BLACK FRIDAY di UNION B.I.O.: -30% su tutti i prodotti!

Il Black Friday di Union B.I.O. dura fino a lunedì 30 novembre! Acquista dal nostro shop online con lo SCONTO DEL 30% su tutti i prodotti: linea cane linea gatto linea cavallo linea ambiente linea igiene e pulizia   COME ACQUISTARE Scegli i prodotti da caricare sul carrello, inserisci il codice sconto UNIONBF30 nella casella rossa e clicca su “Applica codice promozionale”     …inserisci i tuoi dati di spedizione e l’ordine è fatto! Non è necessaria nessuna registrazione! Per gli …read more →

CANI, GATTI E… SMART WORKING: ALCUNI CONSIGLI

Avere al nostro fianco un animale domestico durante i momenti di difficoltà può sicuramente portare dei benefici regalandoci spensieratezza e alleviandoci la tensione. Lo smart working per qualcuno è un’abitudine, per altri una novità diventata necessità in questo periodo di emergenza. Nell’immaginario collettivo lo si vede come più agevole e comodo, ma per chi ha degli animali in casa può a volte non essere così semplice. Può essere anche simpatico e piacevole per il nostro capo o un collega veder …read more →

Igienizzare gli oggetti che usiamo quotidianamente

Abbiamo imparato tutti che per proteggerci dal contatto con agenti patogeni è fondamentale rispettare determinate regole igieniche e comportamentali. Lavarsi bene e spesso le mani o utilizzare un gel o uno spray a base alcolica e mantenere le distanze di sicurezza dalle altre persone è sicuramente il modo migliore di agire per non incorrere nel rischio di contagio. Igienizzare con prodotti idroalcolici gli ambienti e gli oggetti con cui abbiamo a che fare ogni giorno e in molteplici occasioni è …read more →

Arriva l’AUTUNNO: come affrontare la MUTA di cani e gatti

È autunno, cadono le foglie e… i peli dei nostri quattro zampe! Si sa che per i cani e i gatti con il cambio di stagione arriva il periodo della muta del pelo: perdono il manto più leggero per sostituirlo con una più folta pelliccia, adatta ad affrontare le temperature invernali. LA MUTA DEL PELO, COME FUNZIONA Molti cani e gatti perdono il pelo durante tutto l’anno. Quando lo cambiano quasi completamente nelle stagioni primaverile e autunnale si parla di muta, fenomeno biologico che …read more →

Union B.I.O. Srl è un’azienda certificata ISO 9001:2015

Siamo orgogliosi di annunciare che Union B.I.O. Srl ha ottenuto la certificazione ISO 9001:2015 per il sistema di gestione della qualità. ISO 9001: 2015 è uno standard riconosciuto a livello mondiale, richiesto dalle aziende che vogliono sottoporre a controllo qualità il proprio processo produttivo con un miglioramento continuo e concesso a quelle che soddisfano o superano rigorosi standard internazionali. La certificazione si basa su diversi principi, tra cui una forte attenzione al cliente e il coinvolgimento di tutto il personale …read more →

Vulva, vagina e pene: le patologie degli organi genitali esterni dei cani

Gli organi genitali esterni dei nostri amici a 4 zampe sono soggetti a sviluppare, come può accadere in tutti i mammiferi, uomo incluso, una serie di patologie infiammatorie, infettive e di altra natura, che possono rappresentare un rischio più o meno grave per i nostri animali e che necessitano comunque di un intervento.   VULVA E VAGINA La vulvite/vaginite è un’infiammazione della vulva/vagina che si riscontra molto frequentemente nelle cucciole tra le 6 settimane e gli 8 mesi di età. …read more →

CAVALLO IN ESTATE: ecco come prendersene cura

I cavalli sono animali che richiedono molte attenzioni. Durante la stagione estiva sono particolarmente sensibili ed è quindi importante garantirgli una corretta idratazione e prendersi cura del loro manto, anche per evitare problemi futuri.   COME RINFRESCARE IL CAVALLO Il miglior modo per rinfrescare un cavallo è fargli il bagno! Durante l’estate possiamo tranquillamente incrementarne la frequenza, anche perché è un animale che suda parecchio, sia quando è a riposo che durante il lavoro.   Guarda come Katy lava la …read more →

TUTTI AL MARE: il nostro cane è un perfetto bagnante!

È arrivata l’estate ed è ora di godersi le belle giornate… perché no, in spiaggia, con il cane! Il nostro quattro zampe è un perfetto bagnante, facciamogli vivere il mare all’insegna del benessere e del divertimento! Prima di partire… Dopo aver preparato i tuoi bagagli, è il suo turno! Non dimenticare il suo cibo abituale, i suoi giochi e i suoi accessori. Già uno spostamento e il cambiamento di ambiente potrebbero causargli qualche difficoltà, cerca di fare il possibile per …read more →

Dog with envelope.

SCOPRI LE ULTIME NOVITÀ E PROMOZIONI UNION B.I.O.!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER …RICEVERAI IL 5% DI SCONTO PER IL TUO PROSSIMO ACQUISTO.

0