fbpx
Seleziona una pagina

BLOG: AMBIENTE

under-heading

IL NATALE SI AVVICINA… COSA REGALARE A CANI E GATTI

IL NATALE SI AVVICINA… COSA REGALARE A CANI E GATTI

Il Natale è più bello con i nostri amici a quattro zampe! Mancano pochi giorni ed è arrivato il momento di pensare ad un regalo da mettere sotto l’albero anche per loro. Questa è l’occasione giusta per dimostrare gratitudine e affetto ai nostri pelosi che ci donano sempre tanto tanto amore.

Ecco qualche idea …

La cuccia

Cani e gatti si affezionano alla loro “casetta”, ma ogni tanto è giusto sostituirla per prenderne una più confortevole e pratica… con il tempo si troveranno a proprio agio anche nel nuovo giaciglio e anche la nostra casa ne gioverà. Nei negozi specializzati si trovano tantissimi modelli diversi, ma se hai modo e tempo puoi anche costruirne una fai da te… potrebbe essere anche più apprezzata!  Nuove ciotole per cibo e acqua, una copertina o un cuscino possono essere altri perfetti regali di Natale per ammodernare o arricchire gli spazi dove vivono i nostri animali.

Giochi e accessori

Una pallina, un pelouche, un oggetto gommoso, una corda… il Natale è l’occasione giusta per acquistare nuovi giochi al nostro pet e per buttare quelli vecchi e rotti. Anche un tiragraffi per il nostro micio può essere una sorpresa per farlo contento e per evitare che si affili le unghie su sedie e divani!

 

 

 

 

 

 

Avrai tanti accessori come pettorine, guinzagli, collari, spazzole, ma possono rovinarsi. Ecco il momento per trovare qualche opportunità di acquisto per comprare oggetti che vengono usati quotidianamente e che sono funzionali per noi e i nostri animali.

Oltre al microchip, può essere molto utile mettere una targhetta al nostro animale con scritto il suo nome e il nostro contatto telefonico. Ci permetterà di ritrovarlo più facilmente se si dovesse allontanare da casa. Nei negozi fisici e online se ne trovano infinite tipologie, anche da personalizzare e quindi regalare.

Uno snack

Ogni animale ha le sue esigenze e una volta trovato il regime alimentare che lo soddisfa e lo fa stare bene è giusto non modificarlo. Uno snack da usare come fuori pasto, come premio o semplicemente come dimostrazione di affetto, può essere un’idea regalo. Si sa, il cibo fa impazzire qualsiasi animale e se conosci i gusti del tuo, un omaggio così lo renderà felicissimo.

Un prodotto beauty

Tenere un animale pulito, curato e di bell’aspetto significa voler bene a lui e anche a noi stessi. L’igiene è importante per i nostri quattro zampe, ma anche per la nostra famiglia e la nostra casa. L’idea regalo può essere una lozione a secco, uno shampoo, un districante o un lucidante per il pelo, un’essenza profumata, un dentifricio, un detergente per gli occhi, un antiparassitario. Scegliere prodotti naturali, che dopo la loro applicazione ci permettono di coccolare immediatamente il nostro peloso in tutta sicurezza, è un’attenzione per tutti coloro a cui teniamo di più.

Il tuo tempo

Quale miglior regalo per il tuo cane o il tuo gatto? Una passeggiata, tante coccole, momenti di gioco… questi sono i doni che il tuo quattro zampe apprezzerà più di tutti e saranno regali anche per te, che hai deciso di condividere la tua vita con un animale. Il tuo peloso sente quando qualcosa di diverso e speciale sta accadendo, renderlo partecipe al clima natalizio lo farà felice.

Per chi è meno fortunato…

Prendersi cura del nostro animale è importante, ma non dobbiamo mai dimenticarci di chi ha avuto meno fortuna. Se abbiamo vecchie coperte e la possibilità di comprare un po’ di cibo, possiamo portarli ad un canile, gli ospiti a quattro zampe ce ne saranno infinitamente grati. Un piccolo gesto può essere di grande aiuto!

CAVALLO: COME PRENDERSI CURA DEL PIEDE

CAVALLO: COME PRENDERSI CURA DEL PIEDE

I PIEDI DEL CAVALLO

La salute del cavallo dipende anche dalla cura dei piedi che sono una parte molto importante e delicata.
Il piede del cavallo è costituito da una parte interna sensibile e una parte esterna insensibile, ovvero lo zoccolo. Questo a sua volta si compone di tre parti: parete, suola e fettone.
Gli zoccoli non servono solo a camminare, infatti la struttura dei piedi funziona come una macchina ammortizzatrice per attutire i colpi col terreno durante le attività fisiche del cavallo. Anche per questo motivo è sempre bene verificarne le condizioni, che possono influire anche profondamente sulla salute generale dell’animale.

LA SALUTE DELLO ZOCCOLO

Uno zoccolo si può definire sano quando il cavallo lo poggia tranquillamente, senza alcuna esitazione. Alterazioni di forma o colore e la comparsa di segni particolari e soprattutto di movimenti atipici da parte dell’animale, possono essere dei campanelli di allarme da verificare tempestivamente. In questi casi il consulto con un veterinario risulta fondamentale per poter eventualmente risolvere il problema.

COME APPLICARE IL GRASSO

L’uso del grasso per gli zoccoli è indispensabile. Questo prodotto è utile per rendere elastico ed impermeabile lo zoccolo, creare il giusto grado di umidità al suo interno e per proteggerlo da polvere e agenti esterni.
La frequenza di applicazione dipende dallo stato dello zoccolo e dalla stagione: in estate lo zoccolo tende ad essere più duro e il grasso serve a renderlo più elastico; d’inverno è più morbido e necessita di essere impermeabilizzato.
Prima di mettere il grasso bisogna pulire accuratamente il piede e poi procedere utilizzando un pennello.

Scopri con Chiara come si fa… guarda il video!

COME MANTENERE IL PIEDE SANO

La cura del piede del cavallo, che sia da competizione, da lavoro o da compagnia, è fondamentale per la sua salute. Per questo bisogna intervenire sia direttamente sullo zoccolo che indirettamente nel box, assicurandone una continua igiene. È consigliato pulire il box applicando sulle pareti e sulla lettiera un prodotto che mantenga costante il tasso di umidità, evitando così sia problematiche podaliche che respiratorie. Uno zoccolo sano è necessario per garantire il benessere del cavallo.

 

UNION B.I.O. CONSIGLIA

EQUIPROFESSIONAL
Grasso naturale capace di proteggere e nutrire lo zoccolo, riducendo secchezza e desquamazione. Con Burro di Karité dotato di proprietà idratanti, nutritive ed emollienti.

EQUISAN
Soluzione liquida naturale coadiuvante nel trattamento del tarlo del piede e della necrosi del fettone. Facilita il processo di rigenerazione e di ricostruzione della parete dello zoccolo.

EQUIBOX
Detergente igienizzante naturale da utilizzare all’interno del box, su pareti e lettiera. Aiuta a mantenere un costante tasso di umidità e a migliorare il benessere dell’animale. Crea una barriera fisica nei confronti di agenti esterni inquinanti.

Il BLACK FRIDAY di UNION B.I.O.: -30% su tutti i prodotti!

Il BLACK FRIDAY di UNION B.I.O.: -30% su tutti i prodotti!

Il Black Friday di Union B.I.O. dura fino a lunedì 30 novembre!

Acquista dal nostro shop online con lo SCONTO DEL 30% su tutti i prodotti:

 

COME ACQUISTARE

Scegli i prodotti da caricare sul carrello, inserisci il codice sconto UNIONBF30 nella casella rossa e clicca su “Applica codice promozionale

 

 

…inserisci i tuoi dati di spedizione e l’ordine è fatto!

Non è necessaria nessuna registrazione!

Per gli ordini superiori ai €50,00 al netto dello sconto, le spese di spedizioni saranno gratuite, mentre per quelli inferiori ai €50,00 al netto dello sconto saranno di €8,00.

Cosa stai aspettando?

Inizia i tuoi acquisti con lo sconto BLACK FRIDAY!

Approfittane per fare una scorta di prodotti naturali per cani, gatti, cavalli e ambiente e di prodotti a base alcolica per l’igiene e la protezione di mani e superfici.

Spediamo direttamente a casa tua con corriere espresso e puoi pagare in contanti alla consegna, paypal, carta di credito o bonifico bancario.

 

CANI, GATTI E… SMART WORKING: ALCUNI CONSIGLI

CANI, GATTI E… SMART WORKING: ALCUNI CONSIGLI

Avere al nostro fianco un animale domestico durante i momenti di difficoltà può sicuramente portare dei benefici regalandoci spensieratezza e alleviandoci la tensione. Lo smart working per qualcuno è un’abitudine, per altri una novità diventata necessità in questo periodo di emergenza. Nell’immaginario collettivo lo si vede come più agevole e comodo, ma per chi ha degli animali in casa può a volte non essere così semplice.

Può essere anche simpatico e piacevole per il nostro capo o un collega veder passare il nostro gatto davanti alla telecamera del pc durante una video call o vedere accanto a noi il cane accucciato, ma i nostri quattro zampe possono in alcuni casi rappresentare un ostacolo al nostro lavoro perché non comprendono che siamo a casa per lavorare e quindi pretendono attenzioni.

Ecco allora qualche consiglio per gestire al meglio lo smart working con i nostri animali in casa.

AD OGNUNO IL SUO SPAZIO

Scegli un ambiente riservato solo al tuo lavoro, in questo modo eviterai interruzioni da parte del tuo animale che potrebbe pretendere coccole e carezze. Allo stesso modo, dedica una parte della casa solo a lui, dove può accucciarsi, mangiare e giocare. Creare una netta divisione tra la tua e la sua zona stabilirà delle abitudini comportamentali che gli faranno capire quando non è il momento di interagire.

UNA PAUSA PER TE E PER LUI

Durante la giornata può risultare utile pianificare delle pause per dedicare del tempo al tuo peloso.
Una passeggiata, le coccole, la cura del pelo o un po’ di gioco sono attività che faranno bene a te per ridurre lo stress e a lui per non sentirsi solo. Per chi ha un cane, passare qualche minuto all’aria aperta porterà benefici fisici, mentali ed emotivi ad entrambi.

I GIOCHI

Soprattutto se hai un cane, dovresti comprargli dei nuovi accessori per distrarlo. Giocare e mordere oggetti sicuri e adatti a lui, gli farà trascorre del tempo in autonomia, non si annoierà e tu potrai dedicarti al lavoro. Quando ci sono altri membri della famiglia liberi, potresti coinvolgerli per farli giocare con il vostro quattro zampe.

LA ROUTINE

Con lo smart working, le giornate possono essere piene di impegni oppure più tranquille. Alcuni giorni potresti avere molte ore da dedicare al tuo animale domestico, altri per nulla! Questa flessibilità di impegni e di orari potrebbe destabilizzare il tuo quattro zampe. Quello che puoi fare per non confonderlo è cercare di rispettare una certa routine quotidiana, sforzarti di organizzarti piò o meno allo stesso modo ogni giorno con i momenti riservati a lui e di farti vedere sempre tranquillo, anche quando sei molto impegnato e stressato dal lavoro. Ricordati che gli animali percepiscono il nostro stato d’animo…

RESISTI!

Infine, ma non meno importante, uno dei consigli più utili: non cedere sempre alle richieste di attenzione del tuo animale. Quando non hai modo di stare con lui, la cosa da fare è allontanarlo o ignorarlo finché capirà che dovrà dedicarsi ad altro. Lo sappiamo che non è semplice, ma dargli troppa considerazione può creare una situazione ingestibile nel momento in cui non potrai distoglierti dal lavoro; deve comprendere che non può attirare la tua attenzione ogni volta che vuole.

CONCLUSIONI

Ci lamentiamo spesso di non avere abbastanza tempo per il nostro amico peloso e con lo smart working può succedere di avere all’improvviso la possibilità di dedicargliene tanto. Cerchiamo di non incorrere nell’errore di abituarlo ad averci sempre con lui, perché quando torneremo al nostro lavoro fuori casa, potrebbe soffrirne. Dall’altro lato, cerchiamo di approfittare dei benefici del lavoro da casa con il nostro gatto o il nostro cane affianco. In questo periodo difficile per tutti i nostri animali possono essere un’ancora di salvezza.

 

Ph. credit: freepik.com / pixabay.com

Igienizzare gli oggetti che usiamo quotidianamente

Igienizzare gli oggetti che usiamo quotidianamente

Abbiamo imparato tutti che per proteggerci dal contatto con agenti patogeni è fondamentale rispettare determinate regole igieniche e comportamentali. Lavarsi bene e spesso le mani o utilizzare un gel o uno spray a base alcolica e mantenere le distanze di sicurezza dalle altre persone è sicuramente il modo migliore di agire per non incorrere nel rischio di contagio.

Igienizzare con prodotti idroalcolici gli ambienti e gli oggetti con cui abbiamo a che fare ogni giorno e in molteplici occasioni è altrettanto importante. Pulire quotidianamente le aree di lavoro (tavoli, scrivanie, sedie, tastiere, monitor, mouse), le superfici di casa, maniglie e interruttori, è diventato ormai per molti un’abitudine, ma non dobbiamo dimenticarci di tanti altri oggetti con i quali stiamo a stretto contatto, come il cellulare o il tablet, le chiavi, gli occhiali, l’auto, il carrello della spesa. Anche se il rischio di contagio di gravi malattie attraverso questi oggetti è basso, è sempre bene igienizzarli con prodotti che contengano almeno il 70% di alcool.

COME IGIENIZZARE I DISPOSITIVI ELETTRONICI

Cellulari e tablet fanno parte del nostro vivere quotidiano, a casa come al lavoro. Oltre che evitare di farli toccare ad altri, è bene igienizzarli spesso. Come possiamo farlo? Prendiamo un pezzo di carta multiuso o un panno, inumidiamo con una soluzione a base alcolica, procediamo con la pulizia del display, della scocca esterna e dell’eventuale custodia, dopodiché laviamoci le mani.

 

 

COME IGIENIZZARE GLI OCCHIALI

Li indossiamo abitualmente, sia da sole che da vista, stanno a contatto con gli ambienti che frequentiamo nelle nostre varie attività giornaliere e soprattutto con una delle zone più sensibili e delicate del nostro corpo: gli occhi. Igienizzare gli occhiali deve diventare un gesto consueto e bisogna farlo con attenzione anche perché sono oggetti delicati e non poco costosi.

Il primo passo da fare è quello di lavarli con saponi appositi o comunque molto delicati. Dopo possiamo fare un passaggio con un panno imbevuto di soluzione idroalcolica. Come sempre, finita l’operazione, ricordiamoci di lavare le mani.

Se lavoriamo a contatto con il pubblico si consiglia di munirsi di un dispositivo per la protezione degli occhi, come ad esempio una visiera o una barriera in plexiglass, anch’essi da igienizzare frequentemente.

IGIENIZZA TUTTO!

In generale, dopo aver fatto mente locale di tutti gli oggetti che tocchiamo durante la giornata e, senza farla diventare una mania, ma semplicemente una buona abitudine, è bene procedere con l’igienizzazione di tutto ciò che teniamo sempre con noi.

Pensiamo ad anelli, bracciali e ancora, bancomat e carte di credito, chiavi, penne, telecomandi. Portiamo con noi una soluzione idroalcolica e con molta velocità e semplicità rendiamo più sicura la nostra quotidianità! Ci può essere utile anche in macchina, per pulire il volante, il cambio e il cruscotto.

E quando andiamo al supermercato? Pensiamo a quante persone hanno spinto quello stesso carrello! Igienizzare, in particolar modo l’impugnatura ed il sediolino per i bambini, è davvero un’ottima idea… anche perché è stato dimostrato che i carrelli della spesa sono una delle superfici più contaminate, dei veri e propri ricettacoli di pericolosi batteri.  Attenzione quindi a non toccarsi bocca, naso e occhi mentre facciamo la spesa!

 

NON SOLO LE MANI…

Dunque ricordiamoci che per evitare il contatto con virus e batteri è basilare attenersi a norme igieniche e di condotta nel nostro vivere quotidiano.

Soprattutto in questo periodo si parla di igienizzazione delle mani, ma come gesto di prevenzione è importantissima anche l’igienizzazione delle superfici con le quali le nostre mani vengono a contatto continuamente.

 

UNION B.I.O. CONSIGLIA

La nostra linea dedicata all’igiene e alla pulizia comprende sia prodotti per l’igienizzazione delle mani che delle superfici.

  • UB GEL – Gel igienizzante mani a base alcolica (70%), con Lemongrass dalle naturali proprietà purificanti
  • UB SPRAY – Spray igienizzante mani a base alcolica (60%), con Aloe ed Olio di oliva dalle proprietà nutrienti ed emollienti e Bergamotto dalle note proprietà batteriostatiche
  • UB IGIENE – Igienizzante superfici a base alcolica (70%), con Lemongrass che rilascia una gradevole profumazione

Arriva l’AUTUNNO: come affrontare la MUTA di cani e gatti

Arriva l’AUTUNNO: come affrontare la MUTA di cani e gatti

È autunno, cadono le foglie e… i peli dei nostri quattro zampe!

Si sa che per i cani e i gatti con il cambio di stagione arriva il periodo della muta del pelo: perdono il manto più leggero per sostituirlo con una più folta pelliccia, adatta ad affrontare le temperature invernali.

LA MUTA DEL PELO, COME FUNZIONA

Molti cani e gatti perdono il pelo durante tutto l’anno. Quando lo cambiano quasi completamente nelle stagioni primaverile e autunnale si parla di muta, fenomeno biologico che consiste nel rinnovamento periodico dei peli.

In base alle razze e al loro stile di vita, la muta di cani e gatti può variare per intensità e per durata. In primavera il manto si rinnova ricrescendo meno fitto e più leggero, mentre in autunno si ha una ricrescita più piena.

COME AFFRONTARE LA MUTA DEL PELO? 

La prima cosa da fare per affrontare la muta del pelo del nostro quattro zampe è quella di spazzolarlo più spesso, più a lungo e più a fondo. La rimozione costante del pelo morto, utilizzando spazzole, pettini o guanti adeguati, consentirà infatti alla pelle di respirare, facilitando la ricrescita.

Inoltre, portare via con una spazzola il manto in eccesso dei gatti, evitandogli di ingoiarlo durante le loro pulizie quotidiane, gli evita problematiche che potrebbero verificarsi a livello gastrointestinale. Ricordiamoci poi che con le operazioni di pulizia che i mici svolgono in autonomia, non tutta la sporcizia viene eliminata. Per questo motivo è buona norma spazzolarli frequentemente e fargli un bagnetto ogni tanto.

Se spazzolando il manto troviamo dei nodi, una lozione districante può venirci in soccorso, così come effettuare una regolare toelettatura che mantenga morbido e lucido il pelo.

Anche non sospendere i trattamenti antiparassitari e utilizzare prodotti non aggressivi sulla cute sono attenzioni che possono favorire la rinascita di un pelo forte e vigoroso.

Di fondamentale importanza è anche un’alimentazione equilibrata: specifici alimenti e integratori somministrati in accordo con il proprio veterinario, possono rappresentare un valido aiuto per permettere all’organismo dei nostri quattro zampe di affrontare la muta del mantello.

L’IGIENE DELLA CASA

E la nostra casa? Per quanto ci faccia piacere avere un cane o un gatto che fanno parte della famiglia, è anche vero che la loro presenza comporta qualche inconveniente.

Durante la muta dobbiamo munirci di una buona aspirapolvere e un di po’ di pazienza… e magari possiamo approfittare per igienizzare tutto il corredo e tutti gli accessori dei nostri cani e gatti. Ricordiamoci che cucce, coperte, tiragraffi, cuscini, guinzagli, pettorine, giochi, ciotole, ecc., vanno regolarmente puliti.

Oltre che una maggiore cura della casa e di conseguenza sicurezza per tutti i suoi abitanti, igienizzare rappresenta un sostegno alla lotta ai parassiti che possono attaccare la cute dei nostri cani e gatti, indebolendola e rendendola più fragile.

 

IN CONCLUSIONE…

Prendersi cura del manto dei nostri animali è molto importante per affrontare il periodo della muta senza troppi disagi. Dobbiamo procedere tenendo in considerazione le diverse razze e quindi la tipologia di pelo. Mantenere il nostro cane o il nostro gatto puliti e effettuare la spazzolatura sono i gesti più importanti da fare, che ci saranno utili anche per preservare la pulizia dell’ambiente dove viviamo.

L’arrivo dell’autunno, anche per cani e gatti può portare all’insorgere di malanni di stagione. Gli animali domestici possono risentire di dolori articolari, avere raffreddori e fastidi legati all’apparato respiratorio e potrebbero soffrire di sbalzi d’umore. Le giornate sono più corte e il tempo per stare all’aria aperta diminuisce, ma per il benessere dei nostri pelosi risulta fondamentale continuare a fare le passeggiate con il cane e permettere ai gatti di stare fuori e… non far mai mancare loro divertimento e coccole!

 

 

Ph.: Pixabay.com, Freepik.com

Union B.I.O. Srl è un’azienda certificata ISO 9001:2015

Union B.I.O. Srl è un’azienda certificata ISO 9001:2015

Siamo orgogliosi di annunciare che Union B.I.O. Srl ha ottenuto la certificazione ISO 9001:2015 per il sistema di gestione della qualità.

ISO 9001: 2015 è uno standard riconosciuto a livello mondiale, richiesto dalle aziende che vogliono sottoporre a controllo qualità il proprio processo produttivo con un miglioramento continuo e concesso a quelle che soddisfano o superano rigorosi standard internazionali.

La certificazione si basa su diversi principi, tra cui una forte attenzione al cliente e il coinvolgimento di tutto il personale nella gestione aziendale, volto al perfezionamento dei processi produttivi.

Questo risultato, che va ad affiancarsi alla nostra continua vocazione ai valori della natura e degli echi dell’ambiente, rappresenta una conferma dell’incessante impegno dell’intero team di lavoro nel fornire ai clienti prodotti e servizi di qualità.

Il raggiungimento della certificazione ISO 9001:2015 convalida l’adozione da parte di Union B.I.O. di specifici protocolli nel sistema di gestione aziendale che garantiscono un’eccellente offerta di prodotti, nonché miglioramenti continui nel servizio e maggiore efficienza operativa.

Vulva, vagina e pene: le patologie degli organi genitali esterni dei cani

Vulva, vagina e pene: le patologie degli organi genitali esterni dei cani

Gli organi genitali esterni dei nostri amici a 4 zampe sono soggetti a sviluppare, come può accadere in tutti i mammiferi, uomo incluso, una serie di patologie infiammatorie, infettive e di altra natura, che possono rappresentare un rischio più o meno grave per i nostri animali e che necessitano comunque di un intervento.

 

VULVA E VAGINA

La vulvite/vaginite è un’infiammazione della vulva/vagina che si riscontra molto frequentemente nelle cucciole tra le 6 settimane e gli 8 mesi di età. Molte cucciole non mostrano alcun sintomo e la patologia si risolve spontaneamente, mentre in altri casi si possono verificare rossore, secrezioni bianche o gialle che provocano notevole fastidio all’animale e dolorabilità accentuata. Ci accorgeremo dell’infiammazione grazie alla presenza del materiale anomalo, ma anche poiché, solitamente, gli animali con vaginite tendono a leccarsi insistentemente le zone intime, provocando ulteriore irritazione, che può interessare anche la pelle della zona circostante. In sé e per sé la patologia non è pericolosa, ma è importante mettere al corrente il proprio veterinario di fiducia per escludere altre patologie o comunque per avere consigli su come affrontare il problema ed evitare eventuali progressioni in forme più gravi. Nelle forme lievi, è bene mantenere la zona pulita utilizzando prodotti naturali appositi, privi di sostanze irritanti o profumi chimici. Nelle forme più gravi, può essere utile associare alla pulizia della zona, anche una terapia sistemica.

Un’altra problematica che può riscontrarsi nella femmina, è la ptosi vaginale, ossia l’eccessiva crescita della mucosa vaginale che può fuoriuscire dalla vulva in modo più o meno evidente. Questa patologia è causata da un’eccessiva produzione di ormoni, ed è spesso concomitante alla fase estrale. Interessa più frequentemente alcune razze come il carlino e il boxer. Se la fuoriuscita è molto evidente, l’unico intervento possibile è chirurgico e prevede la riduzione della parte eccedente di mucosa e la sterilizzazione dell’animale per evitare recidive.

Il prolasso vaginale è invece una patologia abbastanza rara, che solitamente si presenta in corso di accoppiamento o durante il parto, e prevede l’estroflessione del canale vaginale. Il prolasso è considerato un’urgenza e richiede un intervento veterinario immediato.

 

PENE

Anche l’organo genitale maschile può andare incontro ad alcune problematiche più o meno comuni, come semplici infiammazioni oppure problemi più seri come la parafimosi.

La balanopostite è una delle patologie più frequenti nel cane maschio, ed è una infiammazione del pene e del prepuzio che insorge più facilmente in animali adulti non castrati. Solitamente gli animali con balanopostite presentano un pene arrossato e secrezioni di colore giallognolo o verdastro e spesso di cattivo odore se presente anche un’infezione. In corso di balanopostite gli animali si leccano spesso i genitali e hanno dolore al tatto. Questa patologia non è pericolosa ma in alcuni casi può aggravarsi con infezione e febbre. In caso di infiammazione lieve, è fondamentale tenere pulita la parte ed utilizzare lavande apposite per eliminare il materiale accumulato nella sacca prepuziale, ridurre il rossore e il fastidio, mentre nei casi più gravi può essere necessario un tampone e una terapia sistemica mirata.

Un’altra patologia che può interessare il pene è sicuramente la parafimosi. Con questo termine si intende l’estroflessione del pene che, per svariate cause, non può essere reinserito nella cavità prepuziale. Questa impossibilità può essere causata da lesioni al pene, come ad esempio la frattura dell’osso penieno, oppure a problemi all’orifizio prepuziale che può essere troppo stretto per permettere al pene di rientrare, o ancora ad un ridotto sviluppo del prepuzio o ad un problema muscolare. Nel caso in cui il pene rimanga estroflesso, è importante recarsi il prima possibile dal medico veterinario di fiducia per evitare traumatismi oltre all’eccessivo strozzamento che nel lungo termine potrebbe causare problemi ben più gravi. In prima battuta è possibile applicare del ghiaccio interponendo un panno tra quest’ultimo e la pelle, così da ridurre l’edema. Il veterinario cercherà di riposizionare il pene dopo accurata pulizia ed idratazione e, se ciò non fosse possibile, interverrà chirurgicamente allargando l’orifizio.

Il pene del cane, come quello di altri animali (alcuni primati, pipistrelli, ricci etc…), presenta al suo interno l’osso penieno, chiamato anche baculum. Esso ha la funzione di facilitare la penetrazione in corso di accoppiamento nonché di proteggere l’uretra da eventuali compressioni. Essendo per l’appunto un osso, nel cane si può riscontrare, in seguito a traumatismi o alla separazione forzata in corso di accoppiamento, la frattura dell’osso del pene. In tal caso il pene appare tumefatto, gonfio e dolorante, spesso si nota sanguinamento e dolore durante la minzione. La frattura può essere fortunatamente evidenziata con una semplice radiografia e può non richiedere intervento se di lievissima entità, può essere approcciata con un catetere urinario che fa le veci di un fissatore, ma può invece richiedere intervento chirurgico se più grave.

Dott.ssa Paola Zintu, Medico Veterinario

 

Il consiglio di Union B.I.O.

In caso di problematiche lievi dei genitali esterni, Union B.I.O. consiglia Intima Pets, un lavaggio completamente naturale a base di principi attivi vegetali molto utili in queste circostanze.

INTIMA PETS contiene

  • Aloe bardadensis, pianta nota per la sua azione lenitiva
  • Calendula officinalis, valido antinfiammatorio ed antibatterico naturale
  • Tea tree oil, derivato ben noto per la sua marcata azione antibatterica, antimicotica ed antivirale

Intima Pets è molto utile per la cura quotidiana delle parti intime dei nostri amici a 4 zampe, anche in caso di infiammazione degli organi genitali esterni. La formulazione è priva di ingredienti irritanti e di profumi chimici che potrebbero aggravare il quadro, e può essere utilizzata quotidianamente al rientro della passeggiata, o all’occorrenza anche in assenza di problematiche specifiche.

In corso di patologie dell’apparato riproduttivo di cani maschi e femmine, chiedi sempre consiglio al tuo medico veterinario di fiducia!

CAVALLO IN ESTATE: ecco come prendersene cura

CAVALLO IN ESTATE: ecco come prendersene cura

I cavalli sono animali che richiedono molte attenzioni. Durante la stagione estiva sono particolarmente sensibili ed è quindi importante garantirgli una corretta idratazione e prendersi cura del loro manto, anche per evitare problemi futuri.

 

COME RINFRESCARE IL CAVALLO

Il miglior modo per rinfrescare un cavallo è fargli il bagno! Durante l’estate possiamo tranquillamente incrementarne la frequenza, anche perché è un animale che suda parecchio, sia quando è a riposo che durante il lavoro.

 

Guarda come Katy lava la sua Sunday!

https://www.youtube.com/watch?v=Vge1N6KqyEw&t=12s

 

Il cavallo sfrutta il sudore per abbassare la sua temperatura corporea, ma un’eccessiva sudorazione può portare a sostanziose perdite di sali: è bene chiedere consiglio al veterinario su eventuali integratori da utilizzare.

Assolutamente essenziale è mettere sempre a disposizione acqua fresca e pulita e accertarsi che gli abbeveratoi siano adeguatamente lavati. In estate un cavallo può arrivare a bere anche 30/40 litri di acqua al giorno!

 

IGIENE E PULIZIA

È fondamentale aumentare l’areazione della stalla dove deve esserci un continuo ricircolo dell’aria, anche per percepire meno l’odore delle feci, che con il caldo può essere più intenso. Non dimentichiamoci mai che l’igiene e la pulizia del box contribuiscono al benessere del cavallo.

Anche gli zoccoli del cavallo meritano una particolare attenzione: in estate, il calore generato dalla lettiera, soprattutto se non regolarmente cambiata, può provocare danni. Tenere la lettiera pulita, avere una cura quotidiana dei piedi e garantire almeno un’uscita al giorno dai box, aiutano a mantenere in salute il nostro animale.

 

ALL’ARIA APERTA!

Un’altra cosa da non sottovalutare è la programmazione delle passeggiate: l’esercizio fisico deve essere svolto nelle ore più fresche della giornata, possibilmente in spazi dove ci siano alberi o comunque un po’ di ombra. I cavalli, soprattutto quelli con il manto chiaro, possono riscontrare rossori e irritazioni se trascorrono molto tempo sotto al sole nelle ore più calde.

Per la cura e il benessere del cavallo, è indispensabile evitargli il contatto con agenti esterni che possono causare problematiche anche gravi. Regolarmente e di ritorno da una passeggiata, è importante controllare attentamente il cavallo facendo particolare attenzione a orecchie, occhi, zampe, coda e zone in cui la pelle è più sottile.

L’utilizzo di prodotti naturali, per creare una barriera protettiva, può rappresentare un valido aiuto in preparazione e dopo le attività all’aria aperta. All’interno dei box può invece essere utile installare zanzariere o altre soluzioni che possano ridurre punture e fastidiosi ronzii.

 

L’IMPORTANZA DELLA PREVENZIONE

Chiunque abbia un cavallo sa bene dell’esistenza di un problema prettamente stagionale che è la D.E.R. (Dermatite estiva recidivante) che appare in primavera, ma si intensifica durante l’estate. È provocata dalla puntura di insetti appartenenti alla famiglia dei culicoidi e i conseguenti sintomi sono forte prurito, perdita di pelo e lesioni sulla cute. Viene detta “recidivante” perché tende a ricomparire ogni anno, quindi il modo migliore per affrontarla è rappresentato da un’attenta prevenzione: rafforzare le difese del cavallo e creare un ambiente sfavorevole ai pericolosi vettori della malattia.

 

Con pochi e semplici accorgimenti e un po’ di attenzione possiamo rendere l’estate ai nostri amici cavalli un momento piacevole, il contatto con loro è un’esperienza magnifica a cui non dobbiamo rinunciare.

TUTTI AL MARE: il nostro cane è un perfetto bagnante!

TUTTI AL MARE: il nostro cane è un perfetto bagnante!

È arrivata l’estate ed è ora di godersi le belle giornate… perché no, in spiaggia, con il cane!
Il nostro quattro zampe è un perfetto bagnante, facciamogli vivere il mare all’insegna del benessere e del divertimento!

Prima di partire…

Dopo aver preparato i tuoi bagagli, è il suo turno!
Non dimenticare il suo cibo abituale, i suoi giochi e i suoi accessori. Già uno spostamento e il cambiamento di ambiente potrebbero causargli qualche difficoltà, cerca di fare il possibile per farlo sentire a suo agio.

Per ogni evenienza è bene avere sempre dietro il suo libretto veterinario e tutto ciò che è necessario per il suo benessere.
Possono essere utili uno shampoo delicato ed idratante, una lozione detergente senza risciacquo per la pulizia delle zampette e del muso al ritorno dalla spiaggia, una crema in caso di lesioni cutanee e i prodotti per la sua protezione.

 

 

Quando sei in spiaggia assicurati che il cane abbia sempre a disposizione acqua fresca e pulita da bere per non correre il rischio di disidratarsi.

Sotto all’ombrellone riservagli sempre un po’ d’ombra e fai in modo che si bagni spesso.

Mentre giocate, a riva o in acqua, attenzione ai pericoli, come ad esempio alle meduse. Ricorda che il tuo peloso è molto curioso e potrebbe andare in contro a dei pericoli.

 

 

 

 

Quando torni dalla spiaggia è consigliato lavarlo con acqua dolce: la sabbia e il sale possono irritare la cute e seccare il pelo.

Anche se fa caldo asciugalo bene, soprattutto nelle parti più delicate come ad esempio le orecchie, per evitare che si ammali.

 

 

 

 

 

Basta un po’ di buon senso, che non deve mancare mai – non solo d’estate – e qualche piccola attenzione per vivere una magnifica vacanza con il nostro cane!

Elefantessa incinta morta in India, una nostra riflessione

Elefantessa incinta morta in India, una nostra riflessione

In India, nello stato di Kelara, un’elefantessa è stata uccisa da un ananas pieno di petardi che sono esplosi nella sua bocca. Secondo il racconto di un funzionario forestale, l’animale di 15 anni e incinta di due mesi ha vagato per alcuni giorni prima di morire in un fiume e non ha fatto del male a nessun essere umano e non ha distrutto una sola casa, anche quando correva in preda ad un dolore lancinante per le strade del villaggio. Le autorità indiane hanno riferito che l’incidente è avvenuto il 23 maggio 2020 vicino a terreni agricoli dove altre volte contadini hanno usato questo atroce metodo di imbottire la frutta con i petardi per tenere lontani dai raccolti gli elefanti e altri animali selvatici.

In tutto il mondo, molti artisti hanno omaggiato l’elefantessa con immagini ed illustrazioni.

Questo evento necessita di una critica profonda all’antropocentrismo corrente e alla sua presunta civiltà che lo colloca in maniera gerarchica al disopra di tutto e di tutti gli esseri viventi.

Quella dell’uomo è una mentalità sfruttatrice, materialista, cartesiana, che dimentica il rispetto per la pluralità della vita e perde ogni dignità della propria. Il diritto di “merito alla selezione” è assolutamente abusivo, littorio capace di autorizzare gesti di sterminio come questo della dignitosa elefantessa portatrice di vita!

In tutto il mondo, molti artisti hanno omaggiato l’elefantessa con immagini ed illustrazioni.

L’uomo giustifica questi abomini per proteggere ciò che considera suo, come uno spazio territoriale o una coltura agricola, ma soprattutto giustifica i mezzi che utilizza che provocano terribili sofferenze a tanti esseri senzienti, considerando i propri bisogni più importanti di ogni altra vita. Questo è un pensiero egemone che evidenzia fino a che punto è male utilizzata la capacità cognitiva umana e quanto sia grande il suo disprezzo per la vita che non gli somiglia.

La scrittura ed il linguaggio alfabetico sono per un malsano pensiero comune il solco che ci divide e distingue dalla natura e dagli animali e ci autorizza a pensarci gli unici senzienti in dovere di controllare e sfruttare ogni forma di vita e di risorsa. La scienza, ma anche l’evidenza, ci hanno invece dimostrato che gli animali, così come le piante, sono in grado di capire, gioire, amare, adottare strategie, soffrire, proteggere la vita e che questo confine non esiste ed è arbitrario e strategico.

Il senso della proprietà e del possesso sfregia il delicato equilibrio dell’ecosistema che non ha eletto l’uomo come unico proprietario. Siamo tutti legati a questa evoluzione dinamica e dovremmo essere anelli di una catena desiderante del bene comune.

In tutto il mondo, molti artisti hanno omaggiato l’elefantessa con immagini ed illustrazioni.

Grazie dolcissima elefantessa, per molti di noi la tua morte non è stata inutile, ma ci ha insegnato ad amare ancora di più e a domandarci ancora una volta chi siamo noi e che posto vogliamo avere in questo ecosistema.

Union B.I.O.

 

ph. di copertina: Pixabay 

Lo sapevi che anche i cani hanno paura del temporale?

Lo sapevi che anche i cani hanno paura del temporale?

Quante volte ci è capitato di sentire persone parlare del proprio cane e della sua paura durante i temporali? Infatti anche i cani possono averne paura e lo dimostrano con comportamenti molto variabili. Scopriamo qualcosa in più sulla paura e cosa fare per aiutare nel modo migliore il nostro amico a quattro zampe.

 

CANE TEMPORALEPerché il cane ha paura del temporale?

La paura del temporale è una paura molto diffusa tra i nostri amici pelosi. Le cause possono essere molte e possono riguardare un evento negativo in particolare che l’animale associa al temporale, così come una maggior sensibilità uditiva dell’animale nei confronti di un rumore troppo forte e difficilmente sopportabile, oppure, causa ancor più frequente, l’eccessivo isolamento del cucciolo nella fase esplorativa. Questo non gli consente di fare esperienza di vita e quindi ne genera una sorta di paura del mondo reale e degli eventi che non ha potuto conoscere nei primi giorni di vita.

La paura è comunque diversa dalla fobia ed è bene diversificare le situazioni che hanno gravità diversa e possono richiedere comportamenti e terapie differenti.

Che differenza c’è tra paura e fobia?

La paura è una risposta normale ad uno stimolo reale che può essere visto, udito o annusato e che prevede il fuggire, il nascondersi, l’immobilizzarsi o comunque una reazione normale atta a preservare la propria sicurezza.

La fobia invece è una reazione esagerata in relazione ad uno stimolo, agitazione che permane anche una volta passato l’evento scatenante. Ad esempio, se il cane trema una volta sentito un fulmine e si nasconde sotto al letto, per poi riuscire dal nascondiglio dopo alcuni minuti, il cane ha solo paura. Se invece l’animale inizia a tremare anche solo sentendo il vento, i movimenti delle foglie e rimane nel suo stato di ansia anche quando, finiti lampi e fulmini, rimane solo la pioggia scrosciante all’esterno, la paura potrebbe già essere evoluta in fobia.

Come devo comportarmi?

Parola d’ordine: calma! Di fronte alla paura che scorgiamo nel nostro cane, spesso tendiamo ad agitarci e a cercare di proteggere e consolare in ogni modo il nostro compagno di vita. Questo causa però un ulteriore aumento di ansia della serie ”se anche tu hai paura allora la mia paura è giustificata”. Quindi calma e presenza, stiamo lì, guardiamolo come sempre, tranquillizziamolo con la nostra tranquillità.

Altra cosa importante è non costringere l’animale a spostarsi per forza dal suo luogo di confort, ma accettare che rimanga lì finché ne sente il bisogno… ogni cane ha infatti il suo luogo preferito, in casa come all’aperto, lasciamolo libero di scegliere. Se il temporale è molto lungo e forte, possiamo eventualmente distrarlo facendolo giocare o introducendo un’attività che a lui è gradita, oppure accendendo TV o radio per coprire i rumori e mantenere uno stato di normalità. Di temporale in temporale il cane dovrebbe desensibilizzarsi, capendo che è tutto normale e non c’è nulla di cui aver paura.

Il vostro medico veterinario di fiducia potrà aiutarvi consigliando un integratore calmante e rasserenante, oppure un educatore o Medico Veterinario comportamentalista che possano seguirvi passo passo nella desensibilizzazione del vostro animale.

Dott.ssa Paola Zintu, medico veterinario

 

Union B.I.O. consiglia

In caso di paura possiamo aiutare il nostro amico a quattro zampe con CALMA PETS, un mangime complementare contenete principi attivi utili a rilassare e tranquillizzare il nostro animale. CALMA PETS contiene infatti il Tiglio, ma anche piante ad azione blandamente sedativa come la Passiflora che insieme possono indurre sonnolenza associata a tranquillità, facilitando così uno stato di relax nel nostro cane. Se la paura non migliora, si consiglia di rivolgersi ad un Medico Veterinario comportamentalista, che possa gestire in modo specifico la problematica del nostro cane!

La pulizia dei nostri animali durante l’emergenza coronavirus: consigli utili

La pulizia dei nostri animali durante l’emergenza coronavirus: consigli utili

La pelle dei nostri amici a quattro zampe è rivestita da un film idro-lipidico ricco di sebo e lipidi epidermici, in grado di mantenere la pelle elastica e di difenderla dall’aggressione di patogeni esterni. Possiamo quindi affermare che la prima difesa del nostro animale dal mondo esterno è proprio una pelle sana. Bagni troppo frequenti e prodotti aggressivi utilizzati troppo spesso, potrebbero contribuire alla rimozione di questo strato protettivo, determinando un’eccessiva secchezza cutanea e rendendo la pelle più facilmente attaccabile dai patogeni e da altri fattori esterni.

Come devo comportarmi col cane in questo periodo?

I cani hanno sicuramente bisogno di uscire, di fare passeggiate e di essere sereni anche in questa situazione difficile che stiamo vivendo. Per questi motivi si consiglia di gestire l’animale in modo simile a come si è sempre gestito, anche se le passeggiate saranno più brevi e vicino casa, evitando di trasmettere anche ai nostri pets ansia e paura.

Come posso pulire il cane?

Sicuramente, in questo periodo, vogliamo prestare più attenzione all’igiene del nostro animale, ma è importante evitare di esagerare nella pulizia e, soprattutto, è fondamentale differenziare l’igiene in base ai fattori di rischio a cui può essere esposto l’animale.

Se infatti è vero che il virus può sopravvivere alcune ore nell’ambiente che ci circonda, è anche altamente improbabile che gli animali possano incontrarlo durante una semplice passeggiata sotto casa, che esso possa stazionare su di loro, e che, toccandoli o facendoli rientrare in casa, noi possiamo contrarre il virus da loro. Per cui, se il nostro animale viene portato a passeggiare nel parco o sotto casa, i fattori di rischio sono praticamente nulli, ed è consigliabile effettuare una corretta igiene attraverso l’uso di prodotti non aggressivi, come lozioni a secco specifiche, o altri prodotti delicati.

Se invece l’animale è esposto a situazioni di rischio, come può accadere ad esempio per gli animali da pet therapy che entrano in ospedale e stanno a stretto contatto con personale medico o pazienti, allora può essere applicata un’igiene più accurata che può prevedere l’utilizzo di shampoo delicati, oppure di prodotti igienizzanti specifici per i nostri pets, preferibilmente a base naturale. Tra i prodotti igienizzanti a base naturale, possiamo trovare in commercio spray base di argento colloidale o lozioni a base di principi attivi vegetali. Si sconsiglia altamente l’utilizzo di prodotti chimici per l’ambiente sulla pelle dei nostri pets, anche se diluiti, perché possono irritare la cute e causare altre problematiche gravi come dermatiti e vere e proprie infezioni.

E in casa cosa posso fare?

La casa, vivendola oggi più che mai prima, deve essere il nostro e il loro tempio, e per questo motivo dovremmo sicuramente tenerla pulita, ma renderla anche più confortevole che mai. È quindi molto importante spolverare spesso e fare pulizia anche in quegli angoli che dimentichiamo e a cui ci rivolgiamo ogni giorno dicendo “via, domani ci penso“. Possiamo così togliere il superfluo lasciandolo andare se non ne abbiamo più bisogno, guadagnando spazio vitale per noi e i nostri animali a quattro zampe. Possiamo poi utilizzare per la pulizia quotidiana della casa, prodotti naturali che non irritano il nostro apparato respiratorio, già messo a dura prova da una situazione quotidiana di inquinamento ambientale e fattori di rischio vari. Se poi vogliamo aggiungere un tocco di brio, possiamo eventualmente utilizzare con cautela dei diffusori di essenze naturali rilassanti come mandarino e lavanda, oppure usare resine naturali come quella di Boswellia per esempio, incenso citato nei testi sacri della Bibbia e del Corano per effettuare riti sacri e fumigazione, proprio per le sue proprietà purificanti ed antibatteriche, nonché antinfiammatorio e rilassante di mente e corpo secondo la filosofia aromaterapica.

Dott.ssa Paola Zintu, medico veterinario

 

I consigli di Union B.I.O.

In questo periodo delicato, Union B.I.O. vi consiglia una serie di prodotti che possono rispondere alle esigenze di pulizia dei nostri animali, senza incidere sullo stato di salute della loro pelle.

Detergif dog è una lozione indicata per la pulizia quotidiana del nostro cane. Non danneggia il film lipidico cutaneo e contiene calendula, nota per le sue proprietà igienizzanti e lenitive.

 

Cannabis wash è uno shampoo delicato che grazie alla canapa non irrita e può essere utilizzato anche per lavaggi frequenti.

 

Sterylwash è un detergente concentrato con sostanze ad azione igienizzante da usare in casa per la pulizia quotidiana di tutte le superfici.

 

Sterylind è uno spray idoneo per la cuccia, la macchina e per ogni superficie su cui staziona il nostro animale.

 

 

 

 

Come sconfiggere la noia: cosa fare in casa col nostro cane

Come sconfiggere la noia: cosa fare in casa col nostro cane

Ovviamente siamo tutti abituati a portare a passeggio il nostro amico anche più volte al giorno e a farlo giocare all’aperto, ma non sempre è possibile farlo. In periodi di pioggia o in cui si è costretti a passare più tempo in casa, ci troviamo a dover ridurre il tempo passato all’aria aperta, ma non per questo dobbiamo far annoiare i nostri animali… possiamo divertirci comunque ed inventare nuovi giochi anche al chiuso. Esistono differenti tipi di attività da fare all’interno delle quattro mura, a partire dai giochi di attivazione mentale, fino al rilassamento insieme.

Giochi di attivazione mentale

Questi giochi sono molto utili perché permettono di passare il tempo evitando la noia, aumentano l’autostima del nostro cane (se l’animale non riesce a risolverli in breve tempo è bene aiutarlo), permettono di scaricare l’energia in eccesso oltre a consolidare il rapporto uomo-cane.

Il gioco del Tris consiste nel prendere 3 lattine vuote ad esempio dei fagioli o 3 vasetti vuoti di yogurt e nascondere un premietto sotto uno di essi, lasciando che il cane si attivi sia per capire al di sotto di quale dei tre si trova il premio, ma anche il modo in cui poterlo recuperare. Questo gioco può essere ripetuto più volte fino a che il cane diventa un abilissimo rovescia lattine.

 

Il gioco dell’asciugamano necessita invece di un panno, un asciugamano o comunque un telo grande, oppure più asciugamani piccoli. Una volta steso il telo grande, vanno posizionati al suo interno dei premietti, l’asciugamano va poi piegato più volte e lasciato a completa disposizione del cane, che dovrà fare mille peripezie per aprire il telo e mangiare i premi al suo interno. Se avete degli asciugamani più piccoli potete sovrapporli a strati in modo disordinato posizionando i premi tra i vari strati.

Il gioco della caramella invece prevede l’inserimento di un premietto all’interno di un rotolo ormai finito di scottex, che verrà poi chiuso ai due lati e lanciato all’animale che potrà giocarci, lanciarlo, distruggerlo per scovare il biscotto o il premio al suo interno.

La caccia al tesoro è un altro gioco molto divertente. Si può nascondere per la casa un peluche o un premio e lasciare che il cane lo cerchi facendo sia attività fisica che passando il tempo, per poi gioire di soddisfazione una volta trovato l’oggetto o il premio nascosto.

Il gioco della bottiglia consiste nel bucare la bottiglia su due lati in modo simmetrico a circa metà, facendo passare da un buco all’altro un bastoncino o una bacchetta. Si inseriscono alcuni croccantini all’interno e, tenendo la bacchetta ai due lati, la bottiglia potrà essere mossa dal cane con muso o zampa nel tentativo di far cadere i croccantini al suo interno. Capito il meccanismo, al cane basterà col muso far girare la bottiglia per far cadere per terra ciò che abbiamo inserito all’interno.

Relax a 6 zampe

Quando abbiamo ridotta possibilità di uscire, a risentirne non è solo il nostro umore, ma anche quello del nostro animale, ed è quindi importante trovare del tempo per rilassarsi e rinsaldare il rapporto, la fiducia reciproca, il benessere. Per farlo basta scegliere un posto gradito ad entrambi, mettere una musica rilassante ed accarezzare il cane cercando di staccare completamente la testa, cercando di non pensare e lasciarsi completamente andare. Alla fine vedrete che piacevole risultato.

Qualche gioco fai da te

Se avete un cane di piccola/media taglia e dei calzini spaiati (che non mancano mai), potete infilare 2-3 calzini all’interno di un terzo, a formare una palla, e chiudere il terzo con un nodo, ed ecco il gioco perfetto da lanciare e tirare. Sempre i calzini spaiati possono essere utilizzati per fare delle bellissime trecce da annodare agli estremi, gioco sempre molto gradito.

Se invece preferite un gioco che faccia rumore attirando l’attenzione del cane, potete anche rivestire una bottiglia di plastica con un telo da chiudere poi ai lati stile caramella, così da creare un gioco divertente e anche rumoroso.

Consiglio: le attività che prevedono salti, corsa o movimento, andrebbero praticate lontano dai pasti del cane, per evitare problemi gastrici, e i giochi andrebbero utilizzati sempre in presenza di una persona, per evitare l’ingestione di parti di gioco. Si consiglia di fare delle sessioni non troppo lunghe per non perdere l’interesse del cane e di aiutarlo se dovesse avere problemi in una o più attività.

A questo punto che dire…buona casa e buon divertimento!

Dott.ssa Paola Zintu, medico veterinario

L’igiene degli spazi condivisi

L’igiene degli spazi condivisi

L’igiene non è un argomento!

Questo significa che è fondamentale parlarne e applicarne le regole non soltanto nei periodi di emergenza o in caso di epidemie.

Queste regole non valgono soltanto per noi, ma anche per la nostra casa e per i nostri amici a quattro zampe, cani e gatti che fanno parte delle nostre famiglie e verso i quali dobbiamo avere le attenzioni che abbiamo verso noi stessi.

 

STERYLWASH

Detergente igienizzante concentrato per superfici.

Utile per lavare ed igienizzare tutte le superfici e tutti i tipi di pavimento inclusi i parquet.

Può essere usato anche in lavatrice.

Disponibile in tre profumazioni:
– Geranio e citronella
– Albero del tè e lavanda
– Origano ed eucalipto

 


STERYLIND

Detergente con sostanze ad azione igienizzante.

Ideale per tutti gli ambienti dove vivono gli animali, cucce, divani, tappeti, trasportini, tappezzeria dell’auto, attrezzatura da toelettatura, ecc.

Non necessita di risciacquo.

Gradevolmente profumato.

 

 

UB.XIL

Spray detergente 100% minerale (soluzione acquosa a base di sali) con sostanze ad azione igienizzante.

Utile per un’igiene immediata delle superfici: in casa, nei grandi spazi, per i tuoi animali.

Non necessita di risciacquo ed elimina i resti di allergeni e i cattivi odori.

 

 

 

 

L’IGIENE NON È UN ARGOMENTO!

L’IGIENE NON È UN ARGOMENTO!

MISURE IGIENICHE DI PREVENZIONE

 

L’igiene non è un argomento! Questo significa che è fondamentale parlarne e applicarne le regole non soltanto nei periodi di emergenza o in caso di epidemie.

Queste regole non valgono soltanto per noi, ma anche per i nostri amici a quattro zampe, cani e gatti che fanno parte delle nostre famiglie e verso i quali dobbiamo avere le attenzioni che abbiamo verso noi stessi.

zampe cane

Malattie e virus vengono trasmessi per via aerea, attraverso il contatto oppure per ingestione di bevande o alimenti contaminati. Per questo motivo adottare delle misure igieniche di prevenzione è molto importante per tutti noi.

Spesso ci allarmiamo di fronte a focolai di malattie infettive, e cerchiamo delle soluzioni “complicate” per prevenire il contagio. In realtà, esistono delle misure di prevenzione che erroneamente consideriamo banali, ma che sono indispensabili al fine di ridurre la disseminazione delle malattie.

Dato che non sempre sono disponibili dei farmaci efficaci per combattere le infezioni, non è sbagliato fare affidamento al detto “prevenire è meglio che curare”.

Ecco degli accorgimenti da adottare per evitare di contrarre microbi, ma anche per impedirne la disseminazione se infetti:

  1. Lavarsi spesso le mani: lavale ogni volta che vai in bagno, che cambi un pannolino, che starnutisci o soffi il naso e quando entri in contatto con i fluidi corporei di un’altra persona. Lavale anche prima e dopo avere maneggiato il cibo. Per igienizzarle con cura usa acqua calda e sapone, bagnale fino ai polsi e strofinale almeno per 20 secondi o anche di più. Se non hai a disposizione acqua e sapone, usa un disinfettante senza risciacquo e strofinalo dalle punte delle dita fino ai polsi, in modo da uccidere i microrganismi.
  2. Evitare il contatto con persone che presentano infezioni.
  3. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani se non successivamente al lavaggio. Le persone tendono a toccarsi la faccia con una certa frequenza durante tutto il giorno, ma è proprio questo il modo in cui i germi passano dalle mani all’interno del nostro corpo. La pelle intatta non permette agli agenti patogeni di entrare nel sistema sanguigno, ma gli occhi e le mucose di naso e bocca sono permeabili.
  4. Coprire naso e bocca se si tossisce o starnutisce, con il gomito e non con la mano.
  5. Non assumere farmaci antivirali o antibiotici se non prescritti dal medico.
  6. Igienizzare gli ambienti con prodotti che evitino la resistenza dei microrganismi con le sostanze chimiche. Quindi quali usare? Sarebbe opportuno utilizzare sostanze chimiche diverse a rotazione, oppure disinfettanti a base di sostanze naturali.
  7. Rimani a casa se sei ammalato. In questo modo potrai evitare che altre persone si infettino.
  8. Durante e dopo la passeggiata con il tuo cane, igienizza le mani utilizzando appositi prodotti o lavandole abbondantemente.

 

Queste misure rappresentano l’intervento preventivo di prima scelta e sono pratiche riconosciute anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), come le più efficaci per il controllo della diffusione di virus e malattie infettive.

Ricordiamoci che una corretta igiene è determinante per la salute e il benessere di tutti!

 

La comunità scientifica dell’Istituto di Analisi e Ricerche Labor Chimica

CANI E GATTI: L’IMPORTANZA DELLA PULIZIA DELLE ORECCHIE

CANI E GATTI: L’IMPORTANZA DELLA PULIZIA DELLE ORECCHIE

La pulizia delle orecchie del nostro animale domestico è un gesto molto importante. Le orecchie sono una parte delicata dalla quale dipende lo stato di salute del nostro quattro zampe ed essendo esposte agli agenti esterni sono soggette all’accumulo di sporco e alla presenza di parassiti (pulci, zecche, acari, pidocchi).

Alcuni cani, data la loro conformazione fisica con le orecchie “cadenti”, sono maggiormente a rischio. Per certe razze l’apparato uditivo rappresenta un vero e proprio punto debole perché particolarmente sensibile e quindi più predisposto a patologie.

Per quanto riguarda invece il gatto, siamo soliti pensarlo come un animale indipendente, soprattutto nelle operazioni di pulizia, ma ci sono delle zone del suo corpo che riesce a raggiungere con più difficoltà e tra queste proprio le orecchie. Non dimentichiamoci mai che l’udito dei gatti è molto sviluppato e gli serve per orientarsi e cacciare ed è quindi fondamentale che funzioni al meglio.

orecchie cane

PREVENZIONE: L’ARMA MIGLIORE

Effettuare la pulizia delle orecchie dei nostri pelosi è un’occasione di ispezione, per verificare l’eventuale presenza di infezioni, rossori o secrezioni che potrebbero essere l’allarme di qualche malessere da tenere sotto controllo rivolgendosi ad un veterinario. Ed è anche un modo per assicurarci che non ci siano al loro interno ospiti indesiderati che potrebbero causare danni anche seri.

Tra le problematiche più diffuse possiamo sicuramente riscontare quella dell’otite, un processo infiammatorio che può colpire l’orecchio sia interno che esterno. Quelle più comuni sono le otiti esterne, che si manifestano con scuotimento della testa, produzione eccessiva di cerume, rossore e prurito. In questi casi è necessario rivolgersi subito ad un veterinario perché, se trascurate, possono provocare delle gravi infiammazioni anche nelle parti più interne, determinando un aggravamento delle condizioni di salute del nostro animale.

orecchie gatto

COME E QUANDO PULIRE LE ORECCHIE

Le operazioni di esame e poi di intervento possono spesso risultare difficili in quanto il nostro animale domestico potrebbe non gradirle, come ad esempio l’uso di un cotton fioc, possibilmente da evitare, o di un batuffolo di cotone o una garza.

In questi casi l’utilizzo di specifici prodotti possono venirci in aiuto. L’igiene dell’orecchio eseguita con un prodotto oleoso, con comodo applicatore, permette un più semplice distacco della sporcizia dalle pareti e di non rimanere nell’orecchio aumentando l’umidità interna e creando di conseguenza un ambiente idoneo alla crescita di batteri e lieviti.

Inoltre, gratificare con un premio e le coccole il nostro quattro zampe alla fine del processo di pulizia, ci aiuterà a fargli associare questa esperienza a qualcosa di positivo e a renderlo sempre più collaborativo.

Eseguire in modo regolare la pulizia delle orecchie del nostro cane o del nostro gatto è basilare per il suo benessere. Nel caso in cui non ci fossero particolari esigenze può essere sufficiente farlo una volta al mese. La frequenza può cambiare in base allo stile di vita del nostro animale: se trascorre tanto tempo all’aria aperta, sarà anche più soggetto allo sporco e ai parassiti.

IL CONSIGLIO DI UNION B.I.O.

Lo studio delle piante e delle loro proprietà ha portato UNION B.I.O. a formulare OTOMUCOPLUS, una soluzione oil-gel naturale ricca di oli essenziali, in un pratico flacone richiudibile dotato di contagocce per una semplice applicazione. Oltre a detergere e a rimuovere secrezioni, cerume, sporco, tessuto necrotico e a creare una barriera fisica agli acari, è utile in caso di prurito auricolare.

 

Prenditi cura del suo orecchio con pochi e semplici gesti…
un animale felice è un animale con le orecchie pulite e sane!

otomuco

In scuderia con Chiara e Katy: come utilizzare i prodotti Union B.I.O.

In scuderia con Chiara e Katy: come utilizzare i prodotti Union B.I.O.

Abbiamo conosciuto Chiara e Katy a Fieracavalli Verona 2019. Ci hanno raccontato della loro passione per l’equitazione e del loro smisurato amore per le loro cavalle, Grace Kelly e Sunday.

Hanno provato i nostri prodotti naturali e nei loro video ci parlano di come li usano e ci portano in scuderia per farci vedere da vicino la loro applicazione.

Potete seguirle sulle loro pagine Instagram @thebuckskinpony e @equestriankaty e sui loro canali Youtube Chiara Manfredini e Equestrian katy.

Buona visione!

 

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=kc9xhvDoXIU&t=1s

 

I prodotti utilizzati da Chiara e Katy sono:

EQUITRAUMA: gel sollievo immediato naturale all’Arnica

ARNICA

EQUIPROFESSIONAL: grasso naturale per lo zoccolo

 

 

 

 

EQUILUX: gel naturale per coda e criniera

Gel per coda e criniera del cavallo

EQUIDERMA: lozione cute naturale ­­

 

 

 

 

STERYLIXsport: detergente con sostanze naturali ad azione igienizzante per attrezzature e accessori equestri

 

 

 

 

Cani e gatti: buoni propositi per il nuovo anno

Cani e gatti: buoni propositi per il nuovo anno

Quando inizia un nuovo anno molti di noi fanno una lista di buoni propositi… e allora perché non pensare anche ai nostri amici a quattro zampe?

Cani e gatti fanno parte della nostra famiglia e migliorare la loro vita significa rendere migliore anche la nostra.

Oltre a tenere sotto controllo la loro salute con visite periodiche dal veterinario, fare attenzione alla loro alimentazione e garantirgli spazi di vita adeguati e momenti di attività fisica e socializzazione, non dobbiamo mai dimenticarci della loro igiene.

igiene gatto

Ph. freepik.com

Occuparci dell’igiene di cani e gatti richiede molti accorgimenti e pulirli, sistemarli e tenerli sempre in ordine significa dimostrargli il nostro affetto.

 

È risaputo che il gatto sia di per sé un animale molto pulito e che i cani non necessitino di essere lavati troppo frequentemente, ma talvolta sono indispensabili degli interventi straordinari soprattutto per evitare rischi legati alla loro salute.

GLI OCCHI

L’occhio è un organo importantissimo per la vita di un animale e in natura rappresenta la principale fonte di sopravvivenza. Essendo in continuo contatto con l’ambiente esterno è soggetto a patologie di varia natura. Gli occhi di un cane e di un gatto sani devono essere luminosi, limpidi e privi di sporco ed infiammazioni. Un detergente per occhi naturale può aiutare in caso di arrossamenti, prurito o eccessiva lacrimazione e secrezione.

LE ORECCHIE

Le orecchie di cani e gatti sono molto delicate ed è importante tenerle pulite per evitare patologie e l’ingresso di corpi estranei come pulci, zecche e acari. Il gatto dedica molte ore alla sua igiene personale, ma ci sono zone del corpo che fa fatica a raggiungere da solo e tra queste proprio le orecchie. Alcuni cani, per conformazione delle orecchie, sono più predisposti di altri alle otiti, ma in ogni caso occorre provvedere alla loro pulizia almeno una volta alla settimana.

IGIENE ORALE

Placca e tartaro sono un notevole problema sia nei cani che nei gatti. Una mancata igiene e l’accumulo di detriti alimentari all’interno della bocca possono portare a gengiviti, ascessi e ad altre complicazioni. Una buona prevenzione contribuisce alla riduzione di placca, tartaro e alitosi e rende sicuramente più piacevole l’interazione con il nostro amico peloso.

igiene cane

PARTI INTIME

Non dimentichiamoci delle parti intime… soprattutto per il cane quando torna dalle sue passeggiate! Una valida alternativa naturale ed ecologica alle classiche salviette, è INTIMA PETS: un prodotto a base di estratti vegetali come Aloe e Calendula, utile per la detersione quotidiana o periodica delle parti più delicate di cani e gatti.

zampe cane

Ph. freepik.com

LE ZAMPE

La pulizia delle zampe, in modo particolare nel cane, dovrebbe essere un’abitudine alla quale non rinunciare mai. Se si pensa che sono sempre a contatto con il terreno, immaginiamoci cosa possano trasportare in casa al rientro dalla passeggiata… Detergere le zampe non serve solo al benessere del nostro peloso, ma anche a mantenere la nostra casa pulita e di conseguenza al sicuro da germi. In questi casi può essere utile una lozione detergente che non necessita di risciacquo.

IL MANTELLO

Un mantello sano e pulito, oltre ad essere esteticamente gradevole, riflette lo stato di salute di cani e gatti. Il pelo protegge dall’aggressione di agenti esterni, regola la temperatura corporea e la sua cura è fondamentale: il cane dovrebbe essere spazzolato almeno una volta al giorno (e non solo nei periodi di muta), anche per verificare l’eventuale presenza di parassiti, e il gatto almeno con cadenza settimanale, per evitargli uningestione eccessiva dei boli di pelo.
Un pelo morbido, setoso e non annodato è garanzia di benessere e l’uso di un prodotto che ci aiuti a districare ci permette di spazzolare il nostro amico in modo semplice e senza stress.

GLI ACCESSORI

Di tanto in tanto ricordiamoci di lavare anche collari, guinzagli, pettorine, cappottini, cucce e coperte di cani e gatti. Mantenere un’igiene degli accessori significa garantire pulizia e sicurezza negli ambienti frequentati dagli animali.

sterylind

Infine, ma non meno importante… l’affetto! Proponiamoci di trovare il tempo per il nostro amico a quattro zampe, di farlo giocare e non fargli mancare le coccole. Un legame forte e di qualità farà felici lui e noi!

STERYLIX: l’igiene naturale nello sport

STERYLIX: l’igiene naturale nello sport

Gli ambienti sportivi e le attrezzature che vengono usate per allenarsi sono terreno fertile per gli agenti inquinanti.
Igienizzarli regolarmente prima e dopo l’utilizzo riduce il rischio di contatto.

STERYLIX è un valido aiuto per detergere in modo naturale attrezzature tecniche, arredamenti e spogliatoi di impianti sportivi (palestre, centri fitness, piscine, ecc.), tappetini, accessori per equitazione, ecc.

Per il benessere del cavallo e del cavaliere è indispensabile igienizzare kit di pulizia, briglie, sella e sottosella, redini, capi di abbigliamento, stivali, guanti, casco, ecc.

STERYLIX è presente in due formulazioni diverse, Eucalipto & Origano e Cannabis & Tabacco, e rilascia una gradevole e duratura profumazione sulle superfici e nell’ambiente.

  • È un detergente con sostanze naturali ad azione igienizzante
  • È pronto uso, si può nebulizzare direttamente sulle superfici o distribuire con un panno e non è necessario risciacquare.
  • Ideale per tutti gli ambienti e le attrezzature utilizzate in ambito sportivo
  • Neutralizza i cattivi odori e rilascia una prolungata profumazione
  • Non usura i materiali
  • Non macchia
  • Non contiene alcol

Acquista subito STERYLIX!

Guarda il video e scopri come utilizzare STERYLIX!

 

https://www.youtube.com/watch?v=kc9xhvDoXIU&fbclid=IwAR32BIGXqrTymjbiCD3Fe0U4nDgOwpi5bHkOftNiBunSGgC2UjO7HAwQ0dk

 

NEWS

under-heading

IL NATALE SI AVVICINA… COSA REGALARE A CANI E GATTI

Il Natale è più bello con i nostri amici a quattro zampe! Mancano pochi giorni ed è arrivato il momento di pensare ad un regalo da mettere sotto l’albero anche per loro. Questa è l’occasione giusta per dimostrare gratitudine e affetto ai nostri pelosi che ci donano sempre tanto tanto amore. Ecco qualche idea … La cuccia Cani e gatti si affezionano alla loro “casetta”, ma ogni tanto è giusto sostituirla per prenderne una più confortevole e pratica… con il …read more →

CAVALLO: COME PRENDERSI CURA DEL PIEDE

I PIEDI DEL CAVALLO La salute del cavallo dipende anche dalla cura dei piedi che sono una parte molto importante e delicata. Il piede del cavallo è costituito da una parte interna sensibile e una parte esterna insensibile, ovvero lo zoccolo. Questo a sua volta si compone di tre parti: parete, suola e fettone. Gli zoccoli non servono solo a camminare, infatti la struttura dei piedi funziona come una macchina ammortizzatrice per attutire i colpi col terreno durante le attività …read more →

Il BLACK FRIDAY di UNION B.I.O.: -30% su tutti i prodotti!

Il Black Friday di Union B.I.O. dura fino a lunedì 30 novembre! Acquista dal nostro shop online con lo SCONTO DEL 30% su tutti i prodotti: linea cane linea gatto linea cavallo linea ambiente linea igiene e pulizia   COME ACQUISTARE Scegli i prodotti da caricare sul carrello, inserisci il codice sconto UNIONBF30 nella casella rossa e clicca su “Applica codice promozionale”     …inserisci i tuoi dati di spedizione e l’ordine è fatto! Non è necessaria nessuna registrazione! Per gli …read more →

CANI, GATTI E… SMART WORKING: ALCUNI CONSIGLI

Avere al nostro fianco un animale domestico durante i momenti di difficoltà può sicuramente portare dei benefici regalandoci spensieratezza e alleviandoci la tensione. Lo smart working per qualcuno è un’abitudine, per altri una novità diventata necessità in questo periodo di emergenza. Nell’immaginario collettivo lo si vede come più agevole e comodo, ma per chi ha degli animali in casa può a volte non essere così semplice. Può essere anche simpatico e piacevole per il nostro capo o un collega veder …read more →

Igienizzare gli oggetti che usiamo quotidianamente

Abbiamo imparato tutti che per proteggerci dal contatto con agenti patogeni è fondamentale rispettare determinate regole igieniche e comportamentali. Lavarsi bene e spesso le mani o utilizzare un gel o uno spray a base alcolica e mantenere le distanze di sicurezza dalle altre persone è sicuramente il modo migliore di agire per non incorrere nel rischio di contagio. Igienizzare con prodotti idroalcolici gli ambienti e gli oggetti con cui abbiamo a che fare ogni giorno e in molteplici occasioni è …read more →

Arriva l’AUTUNNO: come affrontare la MUTA di cani e gatti

È autunno, cadono le foglie e… i peli dei nostri quattro zampe! Si sa che per i cani e i gatti con il cambio di stagione arriva il periodo della muta del pelo: perdono il manto più leggero per sostituirlo con una più folta pelliccia, adatta ad affrontare le temperature invernali. LA MUTA DEL PELO, COME FUNZIONA Molti cani e gatti perdono il pelo durante tutto l’anno. Quando lo cambiano quasi completamente nelle stagioni primaverile e autunnale si parla di muta, fenomeno biologico che …read more →

Union B.I.O. Srl è un’azienda certificata ISO 9001:2015

Siamo orgogliosi di annunciare che Union B.I.O. Srl ha ottenuto la certificazione ISO 9001:2015 per il sistema di gestione della qualità. ISO 9001: 2015 è uno standard riconosciuto a livello mondiale, richiesto dalle aziende che vogliono sottoporre a controllo qualità il proprio processo produttivo con un miglioramento continuo e concesso a quelle che soddisfano o superano rigorosi standard internazionali. La certificazione si basa su diversi principi, tra cui una forte attenzione al cliente e il coinvolgimento di tutto il personale …read more →

Vulva, vagina e pene: le patologie degli organi genitali esterni dei cani

Gli organi genitali esterni dei nostri amici a 4 zampe sono soggetti a sviluppare, come può accadere in tutti i mammiferi, uomo incluso, una serie di patologie infiammatorie, infettive e di altra natura, che possono rappresentare un rischio più o meno grave per i nostri animali e che necessitano comunque di un intervento.   VULVA E VAGINA La vulvite/vaginite è un’infiammazione della vulva/vagina che si riscontra molto frequentemente nelle cucciole tra le 6 settimane e gli 8 mesi di età. …read more →

CAVALLO IN ESTATE: ecco come prendersene cura

I cavalli sono animali che richiedono molte attenzioni. Durante la stagione estiva sono particolarmente sensibili ed è quindi importante garantirgli una corretta idratazione e prendersi cura del loro manto, anche per evitare problemi futuri.   COME RINFRESCARE IL CAVALLO Il miglior modo per rinfrescare un cavallo è fargli il bagno! Durante l’estate possiamo tranquillamente incrementarne la frequenza, anche perché è un animale che suda parecchio, sia quando è a riposo che durante il lavoro.   Guarda come Katy lava la …read more →

TUTTI AL MARE: il nostro cane è un perfetto bagnante!

È arrivata l’estate ed è ora di godersi le belle giornate… perché no, in spiaggia, con il cane! Il nostro quattro zampe è un perfetto bagnante, facciamogli vivere il mare all’insegna del benessere e del divertimento! Prima di partire… Dopo aver preparato i tuoi bagagli, è il suo turno! Non dimenticare il suo cibo abituale, i suoi giochi e i suoi accessori. Già uno spostamento e il cambiamento di ambiente potrebbero causargli qualche difficoltà, cerca di fare il possibile per …read more →

Dog with envelope.

SCOPRI LE ULTIME NOVITÀ E PROMOZIONI UNION B.I.O.!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER …RICEVERAI IL 5% DI SCONTO PER IL TUO PROSSIMO ACQUISTO.

0