fbpx
Seleziona una pagina

L’artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens) è una pianta perenne rampicante appartenente alla famiglia delle Pedaliaceae. E’ originaria dell’Africa sud occidentale, ed in particolare del deserto del Kalahari, della Namibia e del Madagascar, dove i popoli indigeni ne hanno sempre sfruttato le numerose proprietà!

Per le preparazioni vengono raccolte le radici secondarie, che sono ricche di GLICOSIDI (harpagosid, harpagid e procumbid), fitosteroli, triterpeni e polisaccaridi.

radice artiglio del diavolo

Da sempre l’artiglio del diavolo viene utilizzato in medicina umana come antinfiammatorio, antireumatico, analgesico, antipiretico e digestivo. Non può essere assunto sempre e comunque, è infatti controindicato in caso di somministrazione congiunta di farmaci anticoagulanti e antiaritmici, iperacidità gastrica ed ulcere gastriche. E’ sconsigliato anche in caso di diabete, per la sua forte azione ipoglicemizzante.

Può essere somministrato anche ai nostri amici a 4 zampe?

Negli animali questa pianta può essere usata in caso di osteoartrite, patologia frequente negli animali anziani ma anche in razze giganti e/o predisposte. E’ molto utile in caso di dolori reumatici o semplici dolori diffusi, tipici della senilità, ma anche in caso di febbre, cattiva digestione, affaticamento epatico, tendiniti, edemi e traumi.

Come si usa?

Ad uso interno l’Harpagophytum va assunto preferibilmente sotto controllo veterinario, proprio per la presenza di numerose controindicazioni note, o comunque, andrebbe assunto ciclicamente, senza esagerare con il dosaggio. Può essere somministrato da solo o in associazione con altre piante, come la Spirea, l’Equiseto o la Boswellia, che ne potenziano l’efficacia, riducendone gli effetti collaterali.

Ad uso esterno non è comunque privo di effetti collaterali, ma la sua somministrazione può essere prolungata nel tempo. In forma di gel, pomate o unguenti, può essere utilizzato da solo o in associazione con altre piante sinergiche, come la boswellia o l’arnica, così da avere un rimedio unico per efficacia e naturalità, tanto unico da non sminuire di fronte ai comuni antinfiammatori di sintesi chimica, ricchi di effetti collaterali a volte anche gravi.

Da cosa deriva il suo strano nome?

L’artiglio del diavolo deve questo suo strano nome alle appendici dure e nastriformi dotate di uncini che penetrano facilmente nella pelle e feriscono gli animali, che, per liberarsi da questa mano uncinata, devono compiere quasi una danza indiavolata! Da qui Artiglio del diavolo!

Il consiglio di Union B.I.O.

Da anni impegnata nella ricerca scientifica, Union B.I.O. offre ai suoi amici a 4 zampe il TRAUMA DOG, gel a base di Arnica e Artiglio del Diavolo, che sinergicamente, aiutano i nostri animali in caso di edemi, dolori, infiammazione, e lo fanno in modo naturale, efficiente e sicuro! Trauma Dog può essere applicato facilmente nelle aree interessate dal dolore, anche in presenza di peli, poiché la sua formula si assorbe molto facilmente. Può essere utilizzato da solo o in concomitanza con terapie interne, a discrezione del medico veterinario!

Dott.ssa Paola Zintu – Medico Veterinario

Photo:Ernest McGray, Jr.Billie Greenwood

Dog with envelope.

SCOPRI LE ULTIME NOVITÀ E PROMOZIONI UNION B.I.O.!

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER …RICEVERAI IL 5% DI SCONTO PER IL TUO PROSSIMO ACQUISTO.

0